Leo Gassmann si è laureato. La "dolce" dedica del padre Alessandro: «Il mio premio più grande»

Leo (classe '98) ha concluso il suo percorso di studi in Arte e Comunicazione presso l’Università americana John Cabot di Roma un traguardo che ha reso molto orgogliosi i genitori

Leo Gassman si è laureato. La "dolce" dedica del padre Alessandro: «Il mio premio più grande»
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 18 Maggio 2022, 13:08 - Ultimo aggiornamento: 19 Maggio, 15:28

Leo Gassmann si è laureato e papà Alessandro è molto felice. Una gioia incontenibile per il padre che ha condiviso sul suo profilo social gli scatti di una giornata molto importante. «Il mio premio più grande», questa la dedica che l'attore scrive su Instagram a cornice di una foto in cui ritrae il figlio in toga e cappello. 

Leo Gassmann salva turista da uno stupro a Roma, l'ipotesi di un rapinatore seriale che adesca giovani vittime

Leo Gassmann si è laureato, la proclamazione in diretta

Leo (classe '98) ha concluso il suo percorso di studi in Arte e Comunicazione presso l’Università americana John Cabot di Roma. Un traguardo che il cantautore ha voluto condividere con i suoi fan e per questo ha lasciato sui suoi profili social il link per seguire il diretta il momento della proclamazione. «Oggi è un giorno importante perché mi danno la laurea e faccio il lancio del cappello! Se volete vi lascio il link per seguire la premiazione. Vi voglio bene, facciamolo insieme», aveva scritto.

La dedica del padre

Un orgoglio per Alessandro Gassmann che su Twitter ha cinguettato (con due foto) i suoi complimenti al figlio e la sua emozione da genitore per un traguardo così importante. «Il mio premio piu' grande» e lo scatto con Leo in mezzo ai suoi compagni e nella seconda immagine Alessandro si mostra assieme alla moglie Sabrina Knaflitz. «La faccia della felicità? Questa. Laurea del figlio».

Leo Gassman salva una turista: «Non sono un eroe»

Soli pochi giorni fa il figlio d'arte è finito su tutti i giornali dopo aver aiutato una 30enne americana vittima di un'aggressione in zona Portonaccio (periferia a Est di Roma). Fu lo stesso cantante a voler raccontare quanto accaduto per lanciare un messaggio importante: «Aiutare il prossimo dovrebbe essere una priorità di ogni essere umano. Se vi capita di notare per strada una ragazza o un ragazzo in difficoltà, non voltategli le spalle. Non aspettate che l’atto si manifesti, bloccatelo sul nascere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA