Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

John Cena incontra ragazzo ucraino con sindrome di Down scappato dalla guerra: «La storia di Misha è commovente»

La madre del rifugiato l'aveva convinto a partire da Mariupol con la scusa di andare a incontrare la superstar.

John Cena incontra rifugiato ucraino con sindrome di Down scappato dalla guerra: «La storia di Misha è commovente»
di Alessandro Rosi
3 Minuti di Lettura
Lunedì 13 Giugno 2022, 09:25 - Ultimo aggiornamento: 14:00

Una promessa di guerra che si avvera. John Cena ha incontrato un rifugiato ucraino affetto dalla sindrome di Down (e che non riesce a parlare) dopo che la madre del ragazzo l'aveva convinto a fuggire da Mariupol con la giustificazione che andavano a conoscere la famosa star della WWE. Liana Rohozhyna, madre del ragazzo Misha Rohozhyn, ha ripetuto più volte al figlio che si stavano spostando in Ucraina per andare a cercare John Cena. Ma in realtà la famiglia stava fuggendo da un devastante fronte di guerra e dall'assedio russo alla loro città natale.

Guerra Ucraina in diretta. Erdogan: «Parlerò con Putin e con Zelensky». Severodonetsk, ucciso un ex militare britannico

Il viaggio di Misha per incontrare John Cena

Il viaggio della famiglia non è stato facile. Secondo quanto riferito dai genitori a Fox news, hanno attraversato campi minati, sono entrati in contatto con soldati russi, hanno affrontato colpi di artiglieria e hanno attraversato diversi confini nazionali. «Misha è un esempio di come ci si possa muovere verso i propri sogni credendoci», ha dichiarato la donna.

L'arrivo in Olanda

Misha e sua madre sono arrivati sani e salvi nei Paesi Bassi il mese scorso. Sabato scorso, il sogno di incontrare il campione del wrestling è diventato realtà quando la superstar ha fatto visita a Misha e a sua madre nella loro nuova casa di Huizen. «Non volevo che un figlio pensasse a sua madre sotto una luce diversa solo perché ha fatto tutto quello che doveva fare per portarlo in salvo», ha detto Cena, come riporta il WSJ. Cena ha regalato a Misha un cappello e una maglietta con i suoi mantra WWE e i due hanno mangiato una torta al miele ucraina. «Se io mangio la torta, Misha la mangia con me?». Cena ha chiesto alla famiglia attraverso un traduttore, come riporta il WSJ. Misha ha accettato entusiasta.

 

Una storia toccante

Prima di concludere la visita di sabato, Cena ha fatto indossare a Misha una cintura del campionato WWE e ha incoraggiato la famiglia. «Oggi ho cercato di far sapere a [Misha] che in ogni viaggio ci sono giorni buoni e giorni cattivi», ha detto Cena sabato pomeriggio, secondo quanto riportato. «Spero che ne abbia altri buoni. Oggi volevo dirgli personalmente che la sua storia mi ha davvero toccato», ha aggiunto il wrestler.

© RIPRODUZIONE RISERVATA