Adam Harison, chi è l'uomo dell'invasione di campo a Wembley: blogger e concorrente del talent “Little Mix The Search”

Adam Harison il ragazzo che ha fatto invasione di campo durante la finale a Wembley tra Italia e Inghilterra
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 14 Luglio 2021, 17:09

«Invasione di campo solitaria di un tifoso all’86’ di Italia-Inghilterra, finale degli Europei di calcio in corso di svolgimento a Wembley col punteggio sull’1-1. L’invasore, che non è stato ripreso dalle telecamere, ha a lungo eluso i tentativi di placcaggio degli addetti alla sicurezza che alla fine lo hanno fermato conducendolo fuori dal campo». Così le agenzie di stampa rimandavano immediatamente la notizia della “sorpresa” sul campo della finale degli Europei di calcio ma ancora era soltanto un annuncio.

Più tardi si è saputo che l’invasore di campo che ha interrotto la finale di Wembley tra Italia e Inghilterra degli Europei ha preso parte a un reality TV della BBC e fa parte della boyband New Priority. Dopo la partita, infatti, su Instagram Adam Harison (questo il suo nome) ha postato una foto che gli è stata scattata mentre veniva portato fuori dal campo. Adam Harison è stato fermato poco prima che arrivasse nell’area di rigore di Donnarumma. Solo chi era allo stadio di Wembley ha assistito in diretta a quelle scene, perché la Uefa vieta che le telecamere inquadrino chi fa invasione in campo.

Italia-Inghilterra, invasione di campo interrompe la finale: in 4 per bloccare il "fuorilegge"

Come aveva preparato l'invasione

Harison prima della finale aveva postato dei video sui social in cui mostrava all’inizio il suo arrivo allo stadio e poi la sua esultanza per il gol dell’Inghilterra, il gol di Luke Shaw. Poi il ragazzo si è tolto la maglietta ed è scattato come un centometrista, e con scaltrezza ha evitato diversi tentativi di placcaggio prima di essere preso e portato fuori dal rettangolo verde.
Conosciuto al grande pubblico inglese in quanto membro della boyband New Priority, Harison ha preso parte al talent show Little Mix The Search, andato in onda nel 2020 sulla BBC. Ora ha avuto un enorme balzo di popolarità, su Instagram ha postato la foto del placcaggio e a corredo in modo fin troppo scanzonato ha dichiarato: «Alla fine… amo il mio Paese, l’ho fatto per divertirmi. Stasera nient’altro che amore e rispetto per l’Inghilterra. Big love people. Sempre».

Le indagini Uefa

Sia la UEFA che la Federazione inglese hanno aperto indagini sulle azioni dei tifosi a Wembley e dintorni durante la giornata. La F.A. è stata inoltre colpita da quattro denunce dalla UEFA per invasione di campo da parte di un tifoso inglese, lancio di oggetti da parte dei tifosi, disturbo durante l’inno nazionale italiano e accensione di fuochi d’artificio.

Una dichiarazione ufficiale della FA afferma: «Effettueremo una revisione completa e un’indagine sugli eventi che si sono svolti allo stadio di Wembley prima e durante la finale di Uefa Euro 2020. Questo sarà fatto in collaborazione con la polizia, la Greater London Authority, il Safety Advisory Group e le parti interessate alla consegna del torneo. I numeri di sicurezza e di stewarding per la finale - ha ancora affermato la FA - hanno superato i requisiti per la partita ed erano maggiori di qualsiasi altro evento precedente allo stadio di Wembley. Tuttavia, il comportamento delle persone che illegalmente hanno fatto irruzione nello stadio è stato inaccettabile, pericoloso e ha mostrato un totale disprezzo per i protocolli di sicurezza in vigore. Continueremo a lavorare con le autorità competenti per identificare e agire contro queste persone, ove possibile».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA