Guendalina Tavassi, il mistero della foto con l'occhio nero (poi cancellata): «Sono ancora qua»

Guendalina Tavassi, il mistero della foto con l'occhio nero (poi cancellata): «Sono ancora qua»
3 Minuti di Lettura
Lunedì 13 Settembre 2021, 11:46 - Ultimo aggiornamento: 14:18

Grande preoccupazione per Guendalina Tavassi. L'ex gieffina nella notte ha pubblicato nelle Instagram stories una foto che la ritrae in lacrime, con un occhio nero, corredata dalla frase: «Io fortunatamente sono ancora qua». L'influencer appare molto turbata nello scatto, con il trucco sciolto per il pianto, in quella che sembra la sala d'attesa di un pronto soccorso. La foto è stata condivisa anche da Gaia Nicolini, figlia della Tavassi, che ha scritto: «A ridurre mia madre così, che schifo. Vergogna, sono senza parole». L'immagine è stata cancellata da entrambi i profili alcune ore dopo, senza dare ulteriori spiegazioni.

Guendalina Tavassi, vandali assaltano la sua Smart e lei mostra le foto: «Vi siete divertiti?»

Guendalina Tavassi con un occhio nero: cosa è successo

Ma cosa è successo? La chiave potrebbe essere proprio nella didascalia della foto, dove la parola «fortunatamente» è sottolineata. La stessa parola appare ripetutamente nelle Instagram stories dell'ex marito di Guendalina, l'imprenditore Umberto D'Aponte. Prima pubblica il testo di un oroscopo, in cui si legge la frase: «E tu, fortunatamente, non sei loro». Poi condivide l'immagine di un cocktail e scrive: «Io fortunatamente bevo on the rocks». Infine D'Aponte mostra l'interazione in chat con un fan e la parola incriminata appare per la terza volta.

Il mistero

Quello dell'ex marito di Guendalina Tavassi sembra quindi un modo per chiarire la propria estraneità ai fatti. I rapporti fra i due, dopo la separazione, sono ai minimi storici: lei lo ha di recente accusato di sfruttare i figli per aumentare i propri consensi sui social. Lui si dice sereno, ma la foto è sparita. Cosa è successo a Guendalina Tavassi? Un semplice incidente o qualcosa di più? Il fatto di aver cancellato la foto di certo infittisce il mistero.

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA