Green pass, Burioni e i no vax: «Dal 5 agosto chiusi in casa come sorci...»

Green pass, Burioni ai no vax: «Dal 5 agosto chiusi in casa come sorci...»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 23 Luglio 2021, 19:08 - Ultimo aggiornamento: 20:10

Prosegue la battaglia contro i no vax di Roberto Burioni. Affidandosi a Twitter il virologo docente all'università Vita-Salute San Raffaele di Milano lancia una nuova provocazione. «Propongo una colletta per pagare ai novax gli abbonamenti Netflix per quando dal 5 agosto saranno agli arresti domiciliari chiusi in casa come dei sorci», così ha twittato ieri sera dopo l'annuncio da parte del governo delle limitazioni imposte per chi non sarà in possesso del Green pass, quindi di coloro che non avranno fatto il vaccino. 

Green Pass per ristoranti, bar e matrimoni: ecco quando serve e quando no. Tutte le regole

Il tweet di Burioni contro i no vax

Un tweet che ha scatenato la rete con 782 retweet e addirittura oltre mille citazioni. Tra questi ovviamente molti no vax, che non hanno perso occasione per insultare il virologo, da sempre preso di mira per le sue posizioni intransigenti nei confronti dei contrari alla vaccinazione. 

Burioni ha poi fatto i complimenti a Matteo Salvini per essersi vaccinato. «Si può non essere d'accordo con Matteo Salvini, ma è il leader di un grande partito e il riferimento per molti cittadini. Lo ringrazio di cuore per avere dato il buon esempio in questa lotta comune contro il virus per riconquistare tutti insieme la libertà», ha scritto il virologo. 

Matteo Salvini si è vaccinato a Milano: il "mistero" del Qr Code

Tra un tweet e l'altro, infine, Burioni ha pubblicato uno «studio Usa su pazienti vaccinati» contro Covid-19 «che si sono comunque infettati». Da questo emerge «un dato interessante: è che hanno molto meno virus nella loro gola rispetto ai non vaccinati, ed è quindi ragionevole pensare che i vaccinati siano molto poco infettivi. Chi si vaccina protegge se stesso e gli altri». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA