ROMA

Gigi Proietti, l'omaggio all'"Urtimo Romano" cantato dai suoi allievi

Venerdì 13 Novembre 2020
1
Gigi Proietti, l'omaggio in musica:

La morte di Gigi Proietti ha suscitato commozione in tutta Italia e a Roma, la sua città, aumentano le iniziative con cui gli artisti vogliono rendere omaggio all'attore scomparso. Impazza sul web una canzone scritta per Gigi Proietti il giorno stesso in cui è morto dal titolo "L'urtimo romano". Gli autori, Lorenza Bohuny e Maurizio Carlini, hanno coinvolto molti dei suoi allievi storici. 

Gigi Proietti, il murale realizzato al bar di “Febbre da Cavallo”

 

Hanno partecipato gli ex studenti Nadia Rinaldi, Francesca Nunzi, Marco Simeoli, Stefania Calandra, Fulvia Lorenzetti, Gianfranco Teodoro, Concetta Ascrizzi, Stefano Ambrogi, Patrizia Loreti, ma anche alcuni attori che hanno lavorato con lui come Pietro de Silva e Alberto Patelli. Ha collaborato anche il maestro Piero Pintucci, compositore delle musiche di Gaetanaccio (Commedia musicale di Gigi Magni e dello stesso Proietti) e autore di famosi brani di Renato Zero, tra i quali "il Carrozzone".

 

 

Tutti hanno aderito con entusiasmo a questo atto di amore a Gigi cantando ognuno una strofa del testo scritto da  Bohuny e Carlini. Il ritornello dice: «Roma se 'nguatta dentro a un portone, nun la vo' vede 'sta processione dice alla morte sei disarmata contro er potere de 'na risata». Solo qualche giorno fa è stato realizzato un murales nella zona del Tufello, dove Proietti ha vissuto. 

 

Ultimo aggiornamento: 14 Novembre, 12:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA