Gabry Ponte è diventato papà: ma è ancora mistero sulla mamma

Gabry Ponte è diventato papà: ma è ancora mistero su chi sia la mamma
4 Minuti di Lettura

Il dj producer torinese è diventato papà. «Alice» solo un nome con il cuore, questo il post di Gabry Ponte che presenta ai suoi follower la piccola arrivata. Il dj, che nel '90 fondò gli Eiffel 65, aveva dato la notizia della sua paternità su Instagram a fine marzo con la foto della prima ecografia della figlia.

La malattia

Tornano le belle notizie in casa Ponte, dopo qualche mese dall'intervento al cuore a cui il producer si era dovuto sottoporre per una malattia congenita a cui era seguita una lunga convalescenza. Anche quella avventura ha voluto condividerla con i suoi follower. «Eccomi ragazzi! un po’ provato ma felice, l’intervento è andato bene e dopo una notte in cardiorianimazione oggi mi hanno trasferito in reparto. non avete idea della forza che mi ha dato leggere tutti i vostri messaggi GRAZIE, vi voglio bene!! vi aggiorno presto». Questo il post a loro dedicato dal dj

Il post

Gabry Ponte appare felicissimo ed emozionato e poche ore fà ha deciso di condividere la sua gioia con i suoi fan  condividendo tre foto: la prima con in braccio la piccola nella stanza d'ospedale, la seconda di Alice appena nata con lui che la tiene in braccio e le dà il primo bacio in sala parto e la terza con il fiocco nascita e il nome della bimba. Nemmeno questa volta è arrivata qualche informazione sulla donna la cui identità continua ad essere segreta. Ad un fan che tempo fa gli ha chiesto: «Chi è la fortunata?», Gabry Ponte ha risposto: «Sono io il fortunato!».

La carriera

Gabry Ponte ha fatto la storia della dance italiana, o meglio, della dance mondiale. Deejay stimato e amato in tutto il pianeta, ha pubblicato alcune delle hit che ancora oggi balliamo in discoteca, lavorando con alcuni degli artisti più grandi di sempre. Gabriele Ponte, questo il suo vero nome, è nato a Torino il 20 aprile 1973. La sua carriera inizia nel 1993, quando entra come dj producer nell’azienda BlizzCo. I suoi primi remix per i Da Blitz scalano in poco tempo le classifiche dance italiane, dimostrando fin da subito il suo talento. La svolta della sua carriera arriva però qualche anno dopo, quando inizia la collaborazione cn Maurizio Lobina e Jeffrey Jey dando vita a una formazione storica: gli Eiffel 65. Il loro singolo del 1999, Blue (Da Ba Dee), diventa una delle canzoni dance di maggior successo di sempre, vendendo oltre 10 milioni di copie e raggiungendo la vetta in ben 24 paesi in tutto il mondo.

La sua carriera da solista inizia con il singolo Got to Get nel 2001. Ma tra i suoi maggiori successi è impossibile non ricordare il remix di Geordie, la ballata inglese del XVI secolo portata in auge da Fabrizio De André. Grande successo ottiene nel 2004 il secondo album solista di Gabry, trascinato al successo da Figli di Pitagora, brano che lo vede affiancato da un’icona della musica italiana, Little Tony.

La sua carriera prosegue con grandissimo successo per tutti gli anni Duemila, con collaborazioni di prestigio con Marracash, Haiducii, Shaggy, i Tacabro, Amii Stuwart, i Two Fingerz Gabry Ponte ad Amici Oltre che dj famoso in tutto il mondo, Gabry è stato anche uno storico giudice di Amici di Maria De Filippi. La sua carriera nel talent è iniziata nel 2013, quando ha preso parte alla dodicesima edizione. Confermato nel 2014 per la tredicesima edizione, con Luca Argentero e Sabrina Ferilli, dopo qualche anno di pausa è tornato nel ruolo di giudice nel 2020, edizione che lo ha visto al fianco di Vanessa Incontrada e Loredana Bertè.

Mercoledì 9 Giugno 2021, 09:11 - Ultimo aggiornamento: 09:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA