Francesca Sofia Novello a Verissimo: «Covid? Ho avuto paura» E su Valentino Rossi: «Matrimonio? Non ci importa»

Francesca Sofia Novello a Verissimo: «Sposarmi con Valentino Rossi? L'anello non significa matrimonio»
di Eva Carducci
4 Minuti di Lettura
Sabato 13 Febbraio 2021, 18:21

A Verissimo arriva Francesca Sofia Novello, la fidanzata di Valentino Rossi: «Ho avuto paura, ho avuto il Covid, come tutti i ragazzi della mia età lo abbiamo sottovalutato. Sono stati dieci giorni tosti. Ho perso gusto e olfatto subito, ho avuto febbre alta e difficoltà di respirare. Psicologicamente sai di avere il Covid, e che possa peggiorare, sono state due settimane bruttissime».

Francesco Sarcina a Verissimo: «Mi drogavo per colpa della donna che amavo, rischiai l'overdose»

L'amore nato in pista con Valentino Rossi e la consacrazione allo scorso Festival di Sanremo: «Non sono mai stata abituata alla tensione mediatica, sono cresciuta in un piccolo paese nella provincia di Milano, quando sono diventata modella, e messa con Vale, è stata un'esplosione di cose nuove. In realtà vivo tranquillamente a Tavuglia vicino a persone che lo conoscono da tanto e tengono alla sua privacy. Faceva strano i primi mesi, ma ci si abitua anche a questo. A settembre sono tre anni che stiamo insieme, ma ci conosciamo da quattro anni. Il primo anno c'è stato un tira e molla, uscivamo entrambi da una storia importante e abbiamo preso quest'anno sabatico. Non è stato un colpo di fulmine, ci siamo conosciuti come due amici e poi ci siamo fidanzati. Conviviamo nel senso che sono sempre lì, ho il mio spazzolino, ma il mio lavoro di modella è a Milano. Adesso lavoro sui social, come influencers, ed è un lavoro che posso fare anche a Tavuglia, dove ho le mie amiche del cuore e due cani». 

Melissa Satta a Verissimo: «Dopo Boateng voglio rifarmi una famiglia, mio figlio desidera un fratellino»

Racconta poi del suo Vale: «Ho una paura mostruosa della velocità, non amo vedere le moto che sfrecciano, figurati vedere quando c'è lui sopra. Sto a casa volentieri. Dico sempre che il mio fidanzato si chiama Valentino Rossi, se non si chiamasse così sarebbe un fidanzato normale, abbiamo una vita normale. Una delle cose che mi ha colpito di più di lui quando l'ho conosciuto è questa. I calciatori hanno tutti un approccio diverso alla donna, e in generale, Vale è terra terra, non gliene frega niente. Oggi è difficile trovare in un uomo così importante con questo atteggiamento. Per questo ho pensato che fosse quello giusto. Non saprei cosa rispondere a una domanda sul matrimonio. L'anello che ho postato sui social ha creato scalpore, ma ascoltando i giornali sai quante volte ci saremmo dovuti sposare? Almeno sei. Sicuramente è una storia imporante, credo che sia l'uomo della mia vita, ma non vedo il matrimonio come necessario. Se capita ok, ma non serve una fede al dito per amarsi. Per i figli? C'è tempo. Non programmiamo, serve madre natura e il seme del fenicottero che viene. Vediamo, non è programmata al momento». 

Diventata famosa anche per la frase di Amadeus rilasciata in occasione dello scorso festival di Sanremo: «Sono contenta di stare un passo indietro, come Valentino sta un passo indietro a me. Non voglio stare al suo fianco o avanti a lui nel suo lavoro, come lui nel mio. C'è rispetto per i ruoli lavorativi, ma niente di più».

© RIPRODUZIONE RISERVATA