Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Flavio Briatore, la sua "pizza da ricchi" fuori dalle 50 pizzerie Top d'Italia: vince la margherita da 6 euro

La lista delle 100 pizzerie piu' buone d'Italia è uscita, ma di Crazy Pizza nessuna traccia

Flavio Briatore, la sua "pizza da ricchi" fuori dalle 50 pizzerie Top d'Italia: vince la margherita da 6 euro
6 Minuti di Lettura
Venerdì 29 Luglio 2022, 09:33 - Ultimo aggiornamento: 1 Agosto, 14:31

Caserta vince ancora su Napoli e dà smacco alla città partenopea in fatto di miglior pizzeria italiana. È ancora 'I Masanielli' di Francesco Martucci, infatti, sul podio più alto e per la quarta volta consecutiva. L'annuncio è stato dato durante una serata che si è svolta il 26 luglio al Teatro Mercadante di Napoli durante la cerimonia organizzata da '50 Top Pizza Italia 2022', la classifica delle migliori pizzerie d'Italia stilata da '50 Top Pizza', la guida più influente del mondo della pizza, ideata e curata da Barbara Guerra, Albert Sapere e Luciano Pignataro. Ma dalla lista delle Top 50, e anche tra le "Grandi Pizzerie 2022”, nome che la guida di Luciano Pignataro, Barbara Guerra e Albert Sapere, danno alle pizzerie dalla posizione 51 alla 100 c'è un grande assente. Assenza che fa riflettere. E che dà forse delle risposte dopo tutte le polemiche degli ultimi giorni accese sui social. 

Briatore: «A Napoli fanno pizze a 4 euro? Si vede che San Gennaro li aiuta a pagare gli affitti»

Flavio Briatore, la pizza da ricchi fuori dalle classifiche delle Top

Una guerra tutta parteneopea, quella per guadagnarsi lo scettro di miglior pizzeria, nella quale era entrato a gamba tesa anche Flavio Briatore. L'imprenditore piemontese, ma ormai monegasco d'adozione, si era lodato degli ingredienti d'élite usati nella sua catena di pizzerie di lusso Crazy Pizza. Così tra meme e polemiche la questione "pizza da ricchi" vs "pizza da poveri" ha tenuto banco sui social. Battibecchi tra associazioni di categoria a cui si era unito anche Gino Sorbillo a gran voce, se non fosse che poi in diretta tv i toni li ha abbassati dichiarando che un piatto "popolare" non ha necessità di costi elevati, che andavano contro Briatore che accusava le pizzerie a basso costo di usare prodotti di scarsa qualità.

 

Impossibile vendere una pizza a 5 euro, spiegava anche i motivi l'imprenditore, lui che per una margherita si fa pagare 15 euro e una Pata Negra ben 65 euro ha elencato con fogli alla mano i costi che deve sostenere un locale. Dal personale, alle utenze, al costo dell'affitto e per finire alla scelta degli ingredienti. Ecco, il discorso era se fai una pizza di qualità, gli ingredienti devo essere di qualità e quindi i costi salgono. 

Briatore e la pizza, a Porto Cesareo è nata la "Briatora": è salatissima e costa 99 euro, ecco perché

Le polemiche

Dichiarazioni provocatorie che hanno di certo acceso una diatriba tra due fazioni, tanto che a difesa dell'ex di Elisabetta Gregoraci, sono scesi anche diversi big. Michelle Hunziker a cena con figlia e amici a seguito ha elogiato, con tanto di video, la pizza di Flavio. «Che goduria non riesco neanche a parlare». Ecco cosa ha dichiarato Michelle mentre mangiava nel locale di Milano la sua Margherita. Per Tommaso Zorzi invece una Pata negra, da instagrammare all'instante tanto fosse buona. Ma le associazioni di categoria che non si fanno dare, di certo, lezioni da nessuno. Nemmeno dalla qualità degli ingredienti che Briatore userebbe a giustificare i prezzi alti del suo locale. Così la polemica continua.

Briatore, la pizza "da ricchi" promossa da Michelle Hunziker e Aurora Ramazzotti: «Che goduria»

La pizza piu' cara del mondo

Anche se a dirla tutta, la pizza di Flavio Briatore è sicuramente la più chiacchierata della penisola, ma nonostante i prezzi più alti della media (una margherita costa 15 euro) non è la più cara d'Italia. Il record di prezzo va alla pizza Luigi XIII dello chef cilentano Renato Viola che è la più cara del mondo. Il prezzo è da capogiro: ben 8.300 euro per due persone.

Iginio Massari difende Briatore sulla “pizza da ricchi” e bacchetta Sorbillo: «Prezzo troppo basso è concorrenza sleale»

Nella sua pagina ufficiale, lo chef sponsorizza la pizza come "la più cara del mondo". A motivare il prezzo "folle" è la lievitazione naturale dell'impasto (72 ore) condito con il prezioso sale australiano di Murray River. La pizza è condita con tre diversi tipi di caviale (Oscietra Royal Prestige, Kaspia Oscietra Royal e Beluga Kaspia), oltre a gamberoni rossi di Acciaroli, aragosta di Palinuro, cicala del Mediterraneo. Tocco finale, due gocce di cognac Luigi XIII Remy Martin. Insomma, un pasto completo all'insegna del lusso.

Ormai dopo che sono usciti i prezzi della pizza piu' cara del Mondo, Briatore può scendere dal podio, ma probabimente non dalle polemiche. Anche perché la medaglia d'oro va a I Masianelli con un menù in cui la margherita costa 6 euro per arrivare fino a quella con il tartufo che costa 16 euro. 

La classifica

È stata presentata al Teatro Mercadante di Napoli, 5O Top pizza Italia 2022, la classifica delle migliori pizzerie d'Italia stilata da 50 Top pizza, la guida ideata e curata da Barbara Guerra, Albert Sapere e Luciano Pignataro.  I Masanielli - Francesco Martucci, a Caserta, si conferma per il quarto anno consecutivo la migliore pizzeria d'Italia. Al secondo posto della classifica,  50 Kalò di Ciro Salvo a Napoli e, a completare il podio, al terzo posto, 10 Diego Vitagliano Pizzeria, sempre a Napoli. Segue in quarta posizione, I Tigli a San Bonifacio (VR), al quinto posto, Francesco & Salvatore Salvo a Napoli, sesto Seu Pizza Illuminati a Roma, settimo, La Notizia 94 a Napoli, ottavo posto per 180g Pizzeria Romana a Roma, al nono, Dry Milano a Milano, al decimo la nuova pizzeria casertana Cambia-Menti di Ciccio Vitiello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA