Fedez, battuta infelice su Emanuela Orlandi: «Non l’hanno mai trovata». Il fratello Pietro: «Immaturo»

Gli utenti del web non hanno apprezzato il "black humor" del rapper, definendo "fuori luogo" la sua uscita

Gli utenti del web e dei social non hanno sposato la teroia che si trattasse di una battuta in stile "Black humor"
3 Minuti di Lettura
Martedì 24 Gennaio 2023, 16:56 - Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio, 16:01

Durante una puntata del podcast "Muschio Selvaggio" Fedez finisce a parlare del caso - recentemente riaperto - di Emanuela Orlandi, la ragazza scomparsa dal centro di Roma nel 1983. In studio, con lui e Luis Sal, c’è Gianluigi Nuzzi, noto giornalista e conduttore di Quarto Grado. Durante la chiacchierata i tre fanno riferimento alla serie Netflix Vatican Girl e Fedez, forse pensando di scherzare sullo spoiler del finale della fiction, se ne esce con una frase totalmente fuori luogo, pessima sotto tutti i punti di vista. «Beh, innanzitutto possiamo dire, non l’hanno mai trovata», dice riferendosi alla Orlandi. E poi giù a ridere.

L’uscita imbarazza anche l’amico Luis, che resta impietrito esattamente come Nuzzi: neanche il black humor ha avuto la meglio questa volta.

L'imbarazzo e i commenti

Fedez continua a sghignazzare, mentre il giornalista commenta: «Questo è black humor». Serissimo aggiunge: «Il black humor è sideralmente antitetico rispetto a un giornalista». Interviene Luis che rivolgendosi a Nuzzi dice: «Deve mantenere una poker face in questo momento». A quel punto il rapper si ferma e chiede scusa, ma in modo non troppo convinto perché ribadisce: «Mi faceva troppo ridere»

«Davvero non capisco come e dove possa strappare anche solo un minimo sorriso ‘sta roba», recita un commento. E ancora: «che schifo», «la battuta quale dovrebbe essere?», «un imbecille che non sa fare black humor». La lista dei commenti continua così, il concetto è più o meno lo stesso: ma che senso ha quella frase? Davvero Fedez pensava di essere divertente?

Pietro Orlandi: «Immaturo, ma subiamo cose peggiori»

Sulla polemica è intervenuto anche Pietro Orlandi, il fratello di Emanuela Orlandi: «In tanti anni ho dovuto subire comportamenti in malafede e cattivi ben peggiori di una risata non nata sicuramente con la volontà di offendere, o mancare di rispetto, me lo auguro, anche se ovviamente mi è dispiaciuto. Non capivo cosa ci fosse da ridere dicendo "non l'hanno trovata, la stanno ancora cercando". Credo che si tratti semplicemente di un momento di immaturità, come quando da ragazzini poteva scappare una risata durante un funerale». Il fratello maggiore della famiglia Orlandi ha poi concluso: «Credo in questa vicenda che dura da quarant'anni vi siano atteggiamenti molto più gravi da parte di intere istituzioni che dovrebbero far indignare molto di più di una, seppur fuori luogo, risata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA