Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Er Patata e la compagna di una vita: l'amore nato sul set con Monica Scattini (e la fine improvvisa della relazione)

Sono stati legati per sedici anni, poi lui l'avrebbe lasciata.

Er Patata e la compagna di una vita: l'amore nato sul set con Monica Scattini (e la fine improvvisa della relazione)
3 Minuti di Lettura
Sabato 4 Giugno 2022, 18:32 - Ultimo aggiornamento: 6 Giugno, 00:41

È stata Monica Scattini - morta a causa di un melanoma nel 2015 - la compagna di una vita di Roberto Brunetti, in arte "Er Patata". La coppia è stata legata per sedici anni, sino al 2011.

Er Patata come è morto? Roberto Brunetti aveva in casa cocaina e hashish, dal cellulare la verità

Monica Scattini, chi è 

Monica Scattini era la figlia del regista piemontese Luigi Scattini, nata a Roma ma da mamma toscana. Era un'attrice nota per i ruoli che la vedevano spesso interpretare lo stereotipo della toscana benestante. Aveva recitato in Fatti di gente perbene (1974), di Mauro Bolognini; Lontano da dove (1983), di Stefania Casini e Francesca Marciano, che le valse il Nastro d'Argento come migliore attrice non protagonista; La famiglia (1987), di Ettore Scola; Tolgo il disturbo (1990), di Dino Risi; Parenti serpenti (1992), di Mario Monicelli; Un'altra vita (1992), di Carlo Mazzacurati; Maniaci sentimentali (1994), di Simona Izzo, con cui vinse il David di Donatello come migliore attrice non protagonista. Negli anni Novanta le commedie dirette, tra gli altri, da Carlo Vanzina (Selvaggi; 1995), Christian De Sica (Simpatici e antipatici; 1998), Alessandro Haber (Scacco pazzo; 2003) partecipando inoltre a varie fiction televisive, tra cui Lo zio d'America (Rai Uno; dal 2002), Elisa di Rivombrosa e Un ciclone in famiglia (entrambe in onda su Canale 5; dal 2005).

 

L'incontro con Roberto Brunetti

Monica e Roberto si sono incontrati sul set. Così, dopo la fine del matrimonio con lo scultore Giancarlo Neri, col quale aveva vissuto per anni a New York, divenne sua compagna per per sedici anni, fino al 2011 quando la loro storia si concluse. Un amore che a tutti era invece parso molto solido e invece Brunetti decise di interrompere la relazione. Monica Scattini aveva 59 anni al momento della morte. 

La fine della relazione

Er Patata decise di interrompere la relazione con la Scattini all'improvviso. «Sono tornata domenica sera da Tangeri - disse in un'intervista a Eva Tremila - e lunedì mattina Roberto se n'e' andato, è scappato di casa senza dire niente. Mi ha solo detto che sta male, sta in crisi, e che voleva prendersi una pausa di riflessione»Brunetti, intervistato nel 2019 dopo aver scontato gli arresti domiciliari per droga, disse della  relazione con l'attrice: "È stato un grande amore, una storia meravigliosa, Quando si è ammalata Monica ho saputo che non stava bene ma lei non mi parlava, era ancora arrabbiata con me. E' stata una storia d'amore bellissima, la differenza d'età non c'era. Il giorno che è mancata qualcuno mi ha detto che non c'era più".

© RIPRODUZIONE RISERVATA