Divorzi vip, per la seconda moglie l'anello è sempre più costoso: ecco quelli più cari

Divorzi vip, per la seconda moglie l'anello è sempre più costoso: ecco quelli più cari
di Valeria Arnaldi
4 Minuti di Lettura
Sabato 6 Febbraio 2021, 08:48

Bello, prezioso, appariscente. Il primo. Più evidente, più costoso e tanto vistoso da attirare attenzioni e flash dei paparazzi. Il secondo. La regola non scritta - ma ampiamente documentata, foto su foto - degli anelli di fidanzamento delle star, pare chiara: quello donato alla prima futura moglie è importante, come vuole la tradizione e come impone l'occasione, quello dato alla seconda, però, è da capogiro, per bellezza e per numero di zeri.

Benetton e la Compagnoni, l’amore finito dopo 24 anni: «Lei si è già trasferita»

Divorzio e prendo il cane: ecco i nuovi "affetti stabili". Con il lockdown più 60% di separazioni


IL DIVARIO
L'attore e cantante Ant McPartlin, nel 2006 ha sposato la fidanzata storica Lisa Armstrong. A suggellare la proposta, un anello dal valore stimato tra trentamila e quarantamila sterline. La coppia è rimasta insieme undici anni. A fine 2020, McPartlin si è fidanzato con la sua assistente Anne Marie Corbett, e questa volta, come pegno d'amore, le ha regalato un anello da almeno centomila sterline. Un bel divario.
Il caso si è rivelato tutt'altro che eccezionale, tanto da spingere il Daily Mail a parlare di una sorta di rito di passaggio e a pesare, con il supporto di London Diamonds, il valore di vari anelli. Per chiedere la mano di Kim Basinger, che ha sposato nel 1993, Alec Baldwin ha scelto un solitario di 3,7 carati, che oggi costerebbe circa 75mila sterline. Dopo il divorzio, l'attrice lo ha messo all'asta a sfondo benefico, insieme ad altri gioielli ricevuti dall'ex-marito.


DIMENTICARE
Un modo per dimenticare e fare del bene. Forse scottato dal gesto - e dal divorzio complicato - alla seconda moglie Hilaria, Baldwin ha donato un solitario da 150mila sterline. Un segnale chiaro. E ben evidente all'anulare della sua amata.
Nella trappola del rincaro è caduto anche Tom Cruise. Nel 1990, a Nicole Kidman, ha regalato un solitario stimato tra 15mila e 25mila sterline. Nel 2005, quando ha chiesto in sposa Katie Holmes, ha optato per uno da almeno 200mila. Ancora più profondo il divario tra l'anello che Paul McCartney ha dato alla seconda moglie, Heather Mills - uno zaffiro con brillanti dal valore di 13mila sterline - e quello, da circa 200mila, dato a Nancy Shevell, attuale consorte.
Ryan Reynolds si è fidanzato con Scarlett Johansson nel 2008, con un solitario da 55mila sterline. Il matrimonio è stato breve. Augurandosi, forse, di far durare di più le nuove nozze, quando si è proposto a Blake Lively, ne ha scelto uno da 1,5 milioni di sterline. Guy Ritchie ha fatto la proposta a Madonna con un anello da 50mila sterline ma, per la seconda moglie, Jacqui Ainsley, ne ha preferito uno da 150mila. E così via.


IL MESSAGGIO
Passano gli anni, cambiano le relazioni, mutano i gusti e soprattutto le spese. Più ancora, cambia, il messaggio del dono. «Gli anelli, in un rapporto affettivo, hanno un fortissimo valore simbolico - dice Anna Maria Giannini, docente di psicologia all'università Sapienza di Roma e psicologa dell'OdP del Lazio - la scelta risente di tanti fattori, ma parla pure dell'investimento emotivo nel legame. Delusi da un matrimonio finito, si vuole credere nel secondo e lo si comunica con un anello più costoso del primo. I personaggi celebri mandano così un messaggio anche al pubblico, suggerendo in via subliminale un rapporto diverso dal precedente». Più prezioso. Letteralmente. Alle ex una consolazione senza prezzo: «Se con l'anello alla nuova moglie - conclude - si vuole dire ancora qualcosa alla prima, probabilmente la relazione non è completamente superata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA