CORONAVIRUS

Coronavirus, cosa fare dentro casa? Dalle ricette al fitness: guida (utile) al weekend in quarantena

Sabato 21 Marzo 2020 di Veronica Cursi
“Io resto a casa”, certo. Ma come sconfiggere la noia questo weekend se l’unico “viaggio” che possiamo fare è quello tra il divano e la camera da letto? A lavoro non si va (nemmeno virtualmente) la didattica online è sospesa fino a lunedì, il fine settimana è lungo e il tempo sembra davvero non passare mai. E dopo la videochiamata con i parenti, l’aperichat con le amiche, le canzoni cantate sui balconi e le maratone di libri e tv, non sappiamo davvero più cosa inventarci. In realtà sono tante le attività scaccia-noia a cui possiamo dedicarci per riempire questo fine settimana ai tempi del coronavirus. Non solo online. Parola d’ordine: prendersi cura di se stessi e delle persone che amiamo. Cucinare, ad esempio, dando vita a nuove ricette. Giocare con i nostri bimbi ora che finalmente abbiamo tutto il tempo che vogliamo. Dedicarci al benessere e all’attività fisica per liberare (anche) la mente.
Perché, dite la verità, quando mai potete coccolarvi con l’esfoliazione, maschere per il viso o massaggi? E non dimenticate lo sport: non serve per forza andare fuori per allenarsi, anche casa può trasformarsi in una palestra: allora via con addominali, flessioni, squat e qualsiasi altra cosa vi venga in mente per sgranchirvi un po’ i muscoli. E poi approfittatene per fare pulizia: buttare le cose inutili, fare ordine negli armadi, svuotare cassetti che non aprivate da tempo e, perché no, guardare anche dentro voi stessi per capire cosa vorrete fare davvero quando finalmente uscirete di casa. 

Coronavirus, guida per mamme e maestre: l'incubo della didattica online e le prof diventano youtuber

Coronavirus, bambini in "quarantena": le foto delle mamme diventano virali


Come far tornare la pelle liscia con l’esfoliazione al caffè e miele
«Gli scrub, o esfolianti della pelle, realizzati in casa sono spesso più efficaci di quelli commerciali», assicura Tatiana Casafina, titolare di un centro estetico a Roma Ponte Milvio. Ecco allora come realizzare due tra i più richiesti: quello a base di caffè e il classico al miele. Il primo è detossinante e anticellulite. La caffeina, infatti, è uno stimolante naturale che aiuta a ridurre gli inestetismi della pelle a buccia d'arancia. Mescolare 1/4 di tazza di caffè macinato con tre cucchiai di acqua calda, lasciare a riposo la miscela per 20 minuti fin quando non si forma una pasta. A questo punto aggiungere due cucchiai di olio di oliva e amalgamare il composto. Sotto la doccia applicare sulle zone da trattate e massaggiare con movimenti circolari per 5 minuti poi risciacquare. Per lo scrub al miele, invece, gli ingredienti sono: 6 cucchiai di zucchero, 1 cucchiaio di miele, 1 cucchiaino di olio d'oliva extravergine, succo di limone. Mescolate gli ingredienti fino a formare un composto uniforme. Massaggiare sotto la doccia e risciacquare: avrete una pelle morbidissima.

Colla e stoffa per costruire un teatrino fai da te 
Mamma e papà a casa. «Un’occasione unica per realizzare insieme qualcosa di insolito come un teatrino fatto a mano da noi», spiega Roberto Ferrara, animatore per bambini, noto con il nome d’arte di “Ciccia al sugo”. «Per ottenere dellemarionette basterà disegnare su un cartamodello la tunica ad angelo (a forma di T). Ricordate che lemarionette possono essere delle dimensioni di unamano, valutate quindi le dimensioni. Tracciata la sagoma, ritagliate il cartoncino e usatelo per riportarne i contorni sul tessuto: vecchie camicie, calzini, ritagli di stoffa. Quindi tagliate il tessuto lungo i contorni. Ricordate che per ogni personaggio dovrete realizzare le due facce dellamarionetta (davanti e dietro) che andranno cucite insieme, lasciando aperto il lato in basso che servirà per inserire lamano. Ora pensiamo alla testa, potete usare una pallina da golf da bucare o una pallina di spugna da incollare. E poi fili di lana per creare i capelli, bottoncini per gli occhi. Tocco finale: il teatrino realizzato con uno scatolone e colorato con pennarelli o tempere». 

La ricetta di Davide lo chef stellato: «Il mio pan brioche per iniziare la mattinata» 
«Iniziamo la giornata con positività», dice il trentenne chef romano Davide Puleio, una stellaMichelin (nella foto).Ecco la sua ricetta del Pan brioche per fare colazione. Inserire la farina in una planetaria con lzucchero, latte e lievito precedentemente sciolto, impastare. Quando gli ingredienti si saranno amalgamati, aggiungere il burro a temperatura ambiente e i tuorli. Mettere il sale e continuare ad impastare finché non si avrà un composto omogeneo. Maneggiare l’impasto dandogli una forma sferica e adagiarlo in un recipiente, coprire con la pellicola e far riposare 30/40 minuti in frigo. Poi formare dei piccoli filoncini ed adagiarli in stampi da pan bauletto o in una teglia da forno, coprire con pellicola e aspettare circa 90 minuti. La massa dovrà raddoppiare. Cuocere in forno statico a 185 c° per 30 minuti Ingredienti: 500 gr di farina 00, 4 tuorli, 20 gr di lievito, 10 gr di sale, 50 gr di zucchero, 185 gr. di latte e 50 gr di burro


Piegamenti e pesi per mezz’ora al giorno: così si resta in forma senza ingrassare
Tenersi in forma, anche restando al chiuso, aiuta a svagare la mente. È importante fare allenamento almeno mezz’ora al giorno per evitare di impigrirsi e ritrovarsi con qualche chilo in più - spiega Andrea Cardone, preparatore atletico - Molte persone costrette in casa si stanno avvicinando alla ginnastica perché ora hanno più tempo libero». E allora ecco la scheda da seguire per una giornata di allenamento standard a livello principianti. Per svolgere gli esercizi non servono necessariamente pesi o attrezzi, si possono usare anche semplici bottigliette d’acqua.
LA SCHEDA Piegamenti sulle braccia in appoggio sulle ginocchia: 3 serie da 6 ripetizioni. Alzate laterali con 2 bottiglie di acqua damezzo litro: 3 serie per 15 ripetizioni. Piegamenti sulle gambe appoggiati sulla sedia: 3 serie per 15 ripetizioni. Glutei a terra, in posizione supina (a pancia in su) si alza il bacino come a formare un ponte: 3 serie da 25 ripetizioni. Calci dell’asino,in ginocchio slanci a gamba tesa: 3 serie da 20 ripetizioni. Gli esercizi andrebbero svolti almeno 2-3 volte a settimana. Ultimo aggiornamento: 13:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua