Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Claudio Garella, morto a 67 anni​ il portiere che vinse lo scudetto con Verona e Napoli

Era cresciuto nelle giovanili del Torino con cui poi aveva debuttato in in Serie A

Claudio Garella
3 Minuti di Lettura
Venerdì 12 Agosto 2022, 13:50 - Ultimo aggiornamento: 14:52

Il calcio italiano è in lutto per la morte di un altro grande ex portiere. A soli 67 se n'è andato Claudio Garella, protagonista dello scudetto con la maglia del Verona, nel 1984/85 e fra i pali del Napoli di Maradona nel 1986/87. «Ciao Garellik. Il Verona piange la scomparsa di un'autentica Leggenda della propria storia: ci ha lasciato oggi, a 67 anni, Claudio Garella. Autentico simbolo del primo Verona guidato da Osvaldo Bagnoli, Garella ha vestito i colori gialloblù dal 1981 al 1985, difendendo la porta dell'Hellas nella trionfale cavalcata culminata con la vittoria dello scudetto», si legge sul sito ufficiale del club

È morto Villiam Vecchi: l'eroe di Salonicco vinse tutto con il Milan e con il Real di Ancelotti

Chi era Claudio Garella: dagli inizi nelle giovanili del toro ai due scudetti con Verona e Napoli

Garella è deceduto per problematiche cardiache in seguito a un intervento chirurgico. A dare il triste annuncio su twitter è l'Hellas Verona, con cui Garela è stato protagonista durante la cavalcata scudetto nella stagione 84/85: «Ci ha lasciati Claudio Garella. Il nostro saluto. Ciao 'Garellik' leggenda gialloblù e campione d'Italia».

Era nato il 16 maggio 1955 a Torino, dove aveva iniziato a giocare nelle giovanili dei granata. Debutta in Serie A nel campionato 1972-1973 proprio con il Torino, ma trova una certa continuità nella massima serie soltanto nella stagione 1977-78 con la Lazio. L'esperienza a Roma non va come sperava, allora Garella preferisce trasferirsi alla Sampdoria, dove gioca in Serie B dall'estate 1978 fino al 1981. Nella stagione 1981-82 resta in Serie B, ma passa al Verona, dove diventerà una delle icone del club: nella stagione 1984-1985 vince uno scudetto storico con l'Hellas di Osvaldo Bagnoli. Nella stagione 1985-1986 passa al Napoli, con cui vince la Coppa Italia e il primo scudetto dei campani nella stagione 1986-1987 in squadra con Maradona. Giocherà al Napoli fino al 1988, in seguito vestirà anche le maglie di Udinese e Avellino.

Morto Riccomini, mister della Ternana in serie A. Il ricordo commosso di Masiello: "Quante barzellette, ci raccontava!"

© RIPRODUZIONE RISERVATA