Billie Eilish e il Covid: «Senza vaccino sarei morta, sono stata male due mesi»

La cantante ha rivelato al programma di Howard Stern di soffrire ancora degli effetti della malattia

Billie Eilish e il Covid: «Senza vaccino sarei morta, sono stata male due mesi»
2 Minuti di Lettura
Martedì 14 Dicembre 2021, 16:43 - Ultimo aggiornamento: 19:15

Billie Eilish e il vaccino che le ha salvato la vita. La cantante ha avuto il Covid la scorsa estate. «Se non avessi fatto il vaccino sarei morta», ha detto durante il programma radiofonico di Howard Stern. «Il vaccino è incredibile e ha salvato anche mio fratello Finneas dal contagio, ha salvato i miei genitori e i miei amici che non se lo sono preso», ha detto la popstar che ancora per pochi giorni è una teen-ager: il 18 dicembre compirà 20 anni.

La star Billie Eilish vista dall'oroscopo di Branko: è una vera complicazione cosmica

Met Gala 2021, Billie Eilish come Marilyn Monroe: l'abito è la copia di un vestito del 1951

Billie Eilish contagiata in agosto

Billie ha detto di essere stata male per due mesi e tuttora continua ad avere qualche effetto dalla malattia. «Voglio essere chiara che è per via del vaccino che sto ok. Penso che se non fossi stata vaccinata sarei morta perché era davvero un brutto caso. E quando dico che era brutto, voglio dire che mi sentivo orribilmente». Eilish è stata di recente candidata in sette categorie ai Grammy 2022, incluso l'album dell'anno per «Happier than Ever» e la canzone dell'anno per il brano con lo stesso titolo. La scorsa settimana ha presentato Saturday Night Live con la veterana dello show satirico Kate McKinnon.

 
Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA