Obama, festa (con polemiche) per i 60 anni: Pearl Jam in concerto e vip. Ma entra solo chi è vaccinato

Obama, festa (con polemiche) per i 60 anni: Pearl Jam in concerto e vip. Ma entra solo chi è vaccinato
di Flavio Pompetti
4 Minuti di Lettura
Martedì 3 Agosto 2021, 07:13

Bando alla modestia, e in barba all'epidemia. Pochi giorni dopo il nuovo bando che raccomanda agli abitanti del Massachusetts di tornare ad indossare maschere al chiuso di negozi e palazzi, il sessantesimo compleanno di Barack Obama sarà celebrato in grande stile questo fine settimana nella tenuta dell'ex presidente nell'isolotto di Martha's Vineyard. Il sito Axios ha raccolto la notizia di 495 invitati che avrebbero già dato conferma della loro presenza, e dall'arrivo sul palco per l'occasione della band Pearl Jam.
Gli Obama amano le grandi feste. A differenza di Donald Trump che si chiudeva la sera in camera da letto, spesso con hamburger e patatine di fronte al televisore, negli otto anni alla Casa Bianca la coppia ha ospitato con enorme frequenza amici, artisti, personalità dello sport e della musica, disegnatori di moda e creativi di ogni sorta. A Martha's Vineyard Barack era arrivato la prima volta nel 2004 durante la campagna senatoriale in Illinois, ospite nella fattoria di ovini dell'amico e membro della direzione del partito democratico Vernon Jordan. L'intera famiglia vi ha fatto ritorno negli anni successivi all'insediamento a Washington durante le vacanze estive.

Meghan Markle compie 40 anni: festa “ridotta” in California con party planner e torta floreale scelta da Harry


FESTA SULL'ISOLA
L'isola è situata ad appena un'ora dalla costa del Massachusetts, a distanza ideale per permettere efficienti controlli di sicurezza su chi va e chi viene dalla madre terra. Nel corso degli anni le maestose dune di sabbia di Chillmark hanno fornito un buen retiro per John Fitzgerald Kennedy prima e poi per la vedova Jaqueline Onassis. A Natale di due anni fa gli Obama hanno comperato per la cifra di 11,75 milioni di dollari una tenuta di 12 ettari fronte mare, a Great Pond, nel villaggio settentrionale di Edgartown dal cui porticciolo nella esclusiva isola del Massachusetts dalla quale partivano una volta le spedizioni di caccia alla balena.


GLI AUGURI DI BIDEN
Al centro del terreno sorge una villa suntuosa con sette camere da letto ed otto bagni Sarà questo il teatro della festa con la quale il brizzolato uomo politico festeggerà il compleanno, integro nel corpo da atleta levigato da ore di palestra e di allenamenti, e con la mente affilata dall'attività di organizzatore sociale e benefattore, le due attività alle quali ha fatto ritorno dopo la fine del secondo mandato. Il suo ex vice, oggi presidente Joe Biden, ha voluto dargli il benvenuto nel club dei sessantenni inviandogli un biglietto, nel quale dice però che non ci sarà, e che lo aspetta alla prima occasione per festeggiarlo alla Casa Bianca.
Al suo posto ci sarà il gotha dell'intellighenzia progressista e dello spettacolo. Immancabile è Oprah Winfrey grande finanziatrice delle campagne elettorali di Barack. Al suo fianco l'immortale Stevie Wonder, pare accompagnato da Paul McCartney. E poi Steven Spielberg e George Clooney, quest'ultimo reduce dall'alluvione alla sua Villa Oleandra sul lago di Como, e dal falso pettegolezzo su due altri gemelli in arrivo nel ventre di sua moglie Amal. Ai cinquecento ospiti attesi e ai 200 inservienti che renderanno possibile la festa verrà chiesto di esibire le prove della doppia vaccinazione, ma anche dell'esito negativo di un test covid recente.


LE POLEMICHE
E per organizzare tutte le attività di controllo sanitario necessarie per accendere le candeline, sono stati ingaggiati i servizi di un coordinatore specializzato, che dovrebbe garantire la sicurezza. Misure a parte, l'idea di mettere in piedi un baraccone di tali dimensioni mentre la variante Delta sta avanzando a cuneo tra la popolazione negli Usa, è stata criticata a più voci sul web come un simbolo di eccezionalità della classe ricca e illuminata alla quale la famiglia Obama appartiene: una doppia misura tra gli appelli alla cautela in pubblico e la spregiudicatezza privata nel giudicare il livello di ischio entro le mura di casa.
Questa è la settimana nella quale i nuovi contagi in Florida hanno toccato il record assoluto, pre e dopo vaccino, di 20.000 persone in un solo giorno, mentre il numero dei pazienti ricoverati in ospedali con sindrome respiratoria sono di nuovo a quota 10.000, sempre nello stesso stato del sud.

© RIPRODUZIONE RISERVATA