Aurora Ramazzotti “sessuologa” su Instagram, è bufera. Caterina Collovati: «Torni a parlare di alpaca»

Aurora Ramazzotti sessuologa su Instagram, è bufera. Caterina Collovati: «Torni a parlare di alpaca»
3 Minuti di Lettura
Martedì 31 Agosto 2021, 10:58 - Ultimo aggiornamento: 11:15

Aurora Ramazzotti, figlia di Michelle Hunziker e Eros Ramazzotti, da qualche tempo si improvvisa sessuologa su Instagram. La 24 enne ha messo in piedi infatti una sorta di rubrica dove dispensa consigli su amore e sesso senza tabù né filtri. Una rassegna con le domande più piccanti - e decisamente esplicite - dei suoi molti follower, indecisi sul da farsi col partner, se tornare o meno con l'ex, curiosi di scoprire la posizione migliore per avere un orgasmo o di sapere l'opinione di Aurora sul sesso anale.

La giovane dispensa suggerimenti, parla delle proprie esperienze con molta libertà. Questa "rubrichetta", come la chiama lei, non è certo passata inosservata e sui social s'è scatenata immediatamente una vera e propria bufera.

Fabrizio Corona contro Aurora Ramazzotti per una foto su Instagram: «Non aveva denunciato il catcalling?»

Aurora Ramazzotti, l'attacco di Caterina Collovati

L'attacco più duro viene da Caterina Collovati, giornalista e volto televisivo nonché moglie dell'ex calciatore Fulvio Collovati, campione del mondo nel 1982. «Fin quando Aurora Ramazzotti ci spiegava quanto turbata la lasciassero i fischi degli sconosciuti per strada (cat calling) passi, fin quando ci ammorbava sull'importanza di accettarsi e mostrarsi con l'acne passi, fin quando quest'estate esibiva il suo lato B più del volto passi, ha l'età per farlo - scrive in un post - Ma ora basta direi. La versione sessuologa spinta: no».

 

E continua a colpire duro: «Se la colpa delle difficoltà dei Millenial nel far sesso fosse proprio di queste maestre improvvisate? Suvvia Aurora lascia i temi cosi delicati ai sessuologi veri e torna a raccontarci degli allevamenti di alpaca come facevi dagli schermi di tv8 quest'inverno. Eri molto brava», ha scritto la Collovati su Instagrma raccogliendo molti consensi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA