Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Anna Mazzamauro e Fantozzi, l'attrice ammette: «La signorina Silvani dannazione della mia vita»

Anna Mazzamauro, l'attrice ammette: «La signorina Silvani dannazione della mia vita»
2 Minuti di Lettura
Lunedì 28 Settembre 2020, 19:01

«La signorina Silvani mi ha fregato». Così l'attrice Anna Mazzamauro, che in un'intervista a "Oggi è un altro giorno" ha parlato del ruolo che l'ha resa famosa in tutta Italia. «È stata la dannazione della mia vita - spiega - perché mi ha dato grande popolarità, ma mi ha precluso anche altro. Ma non è colpa della signorina Silvani, è colpa degli altri che non mi ha mai tolto l'etichetta da dosso».

LEGGI ANCHE Domenica Live, Anna Mazzamauro: «Accettare di essere definita un cesso di donna non è facile»
 


Anna Mazzamauro ripercorre aòcuni momenti significativi della sua carriera e racconta come è nato l'iconico personaggio presente nelle avventure di Fantozzi con Paolo Villaggio: «Io ho fatto teatro tutta una vita, e tutta una vita di teatro non mi avrebbe dato la popolarità che mi ha dato la signorina Silvani. Quando Fellini fece il suo Roma, portò alla casa di doppiaggio dove lavoravo con Oreste Lionello. Litigai con Fellini perché non gli piaceva la mia voce. Gli dissi di andare da sua moglie, più vecchia e meno brava di me, e sbattei la porta. L'aiuto regista di Fellini era presente, quando lo lasciò per andare con Salce si ricordò di questa pazza. E così nacque la signorina Silvani».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA