Andrea Bocelli si confida a Verissimo: «Vi racconto quando ho fatto piangere Cassius Clay»

Sabato 30 Gennaio 2021 di Eva Carducci
1
Andrea Bocelli si confida a Verissimo: «Vi racconto quando ho fatto piangere Cassius Clay»

In collegamento con Silvia Toffanin, a Verissimo, Andrea Bocelli si racconta: «Ho preso la predisposizione alla musica da parte di mamma, la famiglia in cui sono nato e cresciuto, la formazione che ho avuto, gli amici che ho incontrato, quel poco che sono lo devo a tutti loro e alle esperienze che ho vissuto. Il più grande insegnamento di mia madre è stato il coraggio, bisogna non aver paura della paura, me lo ha insegnato lei. Mio padre invece aveva due idee fisse: che cantassi in televisione e che riuscissi a cantare in America, sono riuscito a realizzare questi suoi due sogni fino a quando era ancora in vita. Sono molto felice per questo. Sono laureato in legge perché venivo da una famiglia di avvocati, mi diceva sempre che non si possono fondare le speranze su una scomessa, come la musica. Dovevo realizzare qualcosa di concreto per lui. Quando stavo per avviarmi alla carriera forense è arrivata invece la carriera in quest'ambito. Diciamo che mi è andata bene così. Ho tanti bei ricordi della mia gavetta musicale, mi chiedevano di cantare un po' ovunque, anche in collegio da bambino, me lo chiedevano i miei compagni. Ma anche alle feste di compleanno, o alla messa della domenica. Poi è iniziato il piano bar. Un periodo bello, che mi ha insegnato come ci si rapporta con il pubblico. Di quel periodo ho un bel ricordo, tanti amici, qualche fidanzata...».

Sabrina Salerno a Verissimo: «Il mio primo manager un manipolatore, ha abusato di tante ragazze»

E poi arriva Sanremo: «Con gli amici ci vado in vacanza, dicevo così fino a quando non ho vinto nella sezione Nuove Proposte. Il successo, come ho detto spesso, è un incidente di percorso, perché ti toglie la privacy, la libertà di essere quello che vuoi senza essere al centro dell'attenzione. Un aspetto che ho dovuto affrontare, e non senza difficoltà. Quando il successo è sano però ti apre tante porte ti dà l'affetto della gente».

Elisabetta Gregoraci, il dramma a Verissimo: «Io, operata all'utero. Ho avuto paura»

Successo che lo ha portato fra le stelle: «Cassius Clay è stato un'icona, andava oltre il pugilato. Ha messo in gioco tutto quello che aveva guadagnato nella vita per un ideale, e per aiutare gli altri. Quando me lo sono ritrovato davanti, e ho scoperto che era un mio fan, mi sono emozionato e confesso, mi sono commosso. Poi mi ha chiesto di cantare, e ho fatto commuovere lui. In realtà tutti i presenti si sono commossi, era una scena autentica».

Ma la stella per Bocelli è una sola: «La mia vita me l'ha cambiata Veronica. Io non credo al caso, ma a una festa, il nostro è stato, è proprio il caso di dirlo, un amore a prima vista, la convivenza è iniziata quella sera stessa. Mi disse che sarebbe partita subito con me per gli Stati Uniti, ma che voleva lavorare. Da allora mi organizza la vita. Poi è arrivata Virginia» la figlia con cui ha cantato anche recentemente, registrando un video commovente: «Virginia è predisposta per la musica, non ama cantare perché si vergogna, ma ha un modo di cantare molto personale e carino, quindi l'ho convinta a fare questa cosa. Ci siamo divertiti molto. La musica è un dono per tutti, tutti e tre i miei figli hanno studiato e seguono questa passione».

Il collegamento si è poi concluso con un omaggio musicale del maestro al pubblico di Verissimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA