Musica metal in lutto: è morto Alexi Laiho. La sua ex band: «Stava male da tempo»

Lunedì 4 Gennaio 2021
Musica metal in lutto: è morto Alexi Laiho. La sua ex band: «Stava male da tempo»

Il mondo del metal piange la scomparsa di Alexi Laiho, chitarrista e carismatico fondatore della band finlandese Children of Bodom. Aveva solo 41 anni e stava male da tempo, ma la nota riservatezza della sua famiglia non ha ancora permesso di stabilire di cosa sia morto: al momento si sa soltanto che era nella sua casa di Helsinki. Da sempre attento alla sua privacy, i suoi compagni di band, da cui si era recentemente separato per dar vita ai Bodom After Midnight, lo hanno salutato sui social senza specificare di cosa soffrisse, e senza nominare esplicitamente i suoi familiari: «Uno dei chitarristi più rinomati al mondo, Alexi Laiho, è morto».

“Rock And Metal In My Blood”, la musica raccontata a giovani e disabili

La scomparsa

I suoi compagni di band, su Facebook, lo hanno ricordato così: «Uno dei chitarristi più rinomati al mondo, Alexi Laiho, è morto. Il musicista, noto soprattutto come il frontman dei Children of Bodom, è morto nella sua casa a Helsinki, Finlandia, la scorsa settimana. Laiho aveva sofferto di problemi di salute a lungo termine durante i suoi ultimi anni. Più di 25 anni di amicizia. Abbiamo perso un fratello. Il mondo ha perso un fenomenale scrittore di canzoni e uno dei più grandi chitarristi di tutti i tempi. I ricordi e la musica di Alexi vivranno per sempre. I nostri pensieri vanno alla famiglia di Alexi in questo momento difficile. Henkka, Janne e Jaska». Anche la moglie Kelly Wright-Laiho, che vive a Melbourne in Australia, ha dichiarato di avere «il cuore spezzato» per la notizia. La solidarietà è arrivata anche dai numerosi fan club italiani.

 

 

Ultimo aggiornamento: 5 Gennaio, 02:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA