Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Alessio Terranova, morto lo chef in un incidente: aveva cucinato al Festival di Sanremo

Alessio Terranova, morto lo chef in un incidente: aveva cucinato al Festival di Sanremo
3 Minuti di Lettura
Sabato 12 Febbraio 2022, 12:31

Lo chef Alessio Terranova è morto in un incidente stradale stanotte. Lo schianto è avvenuto a Falcone, in provincia di Messina, sulla statale 113, sul ponte di Oliveri. Lo chef, che fino a pochi giorni fa aveva cucinato a Casa Sanremo durante il Festival, era a bordo della sua Bmw in direzione Palermo quando l'auto, per motivi ancora da chiarire, ha iniziato a sbandare finendo contro il guardrail. Ferito il passeggero che era in auto con lui, un uomo di 33 anni, trasferito all'ospedale Giuseppe Fogliani di Milazzo. Per Alessio Terranova non c'è stato nulla da fare, nonostante l'immediato arrivo delle ambulanze del 118. 

Anna Martelli, è morta l'ex concorrente di “MasterChef”: aveva 74 anni

Masterchef, morto Paolo Armando: il "Tigre" fu concorrente della quarta edizione, aveva 49 anni

Il sindaco di Falcone: «La comunità è distrutta»

«In meno di una settimana dall’immensa soddisfazione professionale di Sanremo ed al farci gioire per te e con te, a lasciarci distrutti e smarriti per il tuo tragico ed improvviso addio alla vita - ha scritto il sindaco di Falcone, Nino Genovese - Dovevamo ancora fare quell’articolo per celebrare la tua presenza a Casa Sanremo come chef, invece ora sui giornali si leggerà sì di Alessio Terranova come grande chef, ma per aver prematuramente perso la vita in un tragico incidente.

Avevi tanti progetti di cui mi parlavi con entusiasmo ed anche ingiustizie subite da riscattare; invece tutto è finito così, con uno schianto fatale ed a ciascuno di noi rimarrà dentro quella parola non detta, quell’atto non fatto. Oggi è un giorno di immenso dolore per tutta la comunità di Falcone, che si stringe alla mamma, al fratello, a tutti i parenti ed ai tantissimi amici. A tutti noi mancherà il tuo sorriso, la tua allegria, la tua immensa simpatia e la tua sincera amicizia; e ti ricorderemo sempre con affetto. Che la terra ti sia lieve caro Alessio».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA