Alessandra Mastronardi, il divertente ballo in auto con Lillo e Fabio Rovazzi: stasera l'attrice ospite a Prodigi su Rai 1 per Unicef

La Mastronardi sarà ospite stasera della trasmissione di Rai 1 come ospite Goodwill Ambassador dell'Unicef

Alessandra Mastronardi, il divertente ballo con Lillo e Fabio Rovazzi
3 Minuti di Lettura
Giovedì 18 Novembre 2021, 14:40 - Ultimo aggiornamento: 19 Novembre, 10:50

Sono iniziate da qualche giorno le riprese di Con chi viaggi, nuovo film degli YouNuts! prodotto da Lucky Red, con Lillo, Alessandra Mastronardi, Fabio Rovazzi, Michela De Rossi. Girato tra Roma e l'Umbria, la pellicola sarà nelle sale nel 2022. Un film on the road che sta facendo già divertire i protagonisti nel back stage. Il video postato nelle store di Rovazzi ritrae i compagni d'avventura in macchina, ovviamente. «Signori come inizia questa giornata di set? Incredibile....». E sulle note di Michael Jackson ballano Thriller imitando gli zombie. 

Video

La trama del film

Quattro sconosciuti si incontrano grazie ad una app del cellulare per condividere un viaggio in auto. Tutto sembra scorrere normalmente ma, come spesso accade, la realtà non è come sembra. Paolo (Lillo) è un irrequieto uomo dall’aspetto simpatico che sembra nascondere qualcosa. Michele (Fabio Rovazzi) e Anna (Alessandra Mastronardi) nascondono di aver avuto un passato insieme. Elisa (Michela De Rossi) non sa di avere con Paolo un rapporto decisamente speciale. Tra una chiacchierata e l’altra, risate e colpi di scena, una commedia on the road con sfumature noir che permette di esplorare relazioni umane inattese. Un viaggio che si trasforma in un’avventura destinata a cambiare le vite di tutti i personaggi.

"Carla" il film-tv sulla vita di Carla Fracci girato anche a Orvieto sarà al cinema a Novembre

Alessandra Mastronardi a Prodigi

Nel frattempo stasera Alessandra Mastronardi sarà ospite di Prodigi, il programma condotto da Serena Autieri e Gabriele Corsi, in missione per l'Unicef in Turchia, l'attrice racconterà le storie dei tanti bambini siriani e afghani incontrati nei campi profughi che nonostante tutto non hanno perso la speranza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA