Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Vaccini ai bambini la Asl: si comincia dopo il 20 dicembre

2 Minuti di Lettura
Martedì 30 Novembre 2021, 05:02

LE PREVISIONI
Cresce l'attesa in provincia di Latina per la somministrazione del vaccino anti covid ai bambini che hanno tra i cinque e i dodici anni. «Il numero dei casi cresce in generale e anche tra i più piccoli - ha spiegato ieri la manager Asl Sivlia Cavalli - Sulle scuole al momento siamo molto provati». Sono attesi per oggi i nuovi dati sui nuovi casi di bambini e ragazzi. La settimana tra il 17 e il 23 novembre erano ben 138 i bambini sopra i seie e sotto i 14 anni ad aver contrattoil virus ecco perché l'attesa dei vaccini è alta.
«Al momentosi parla del 20 dicembre, quando è prevista la consegna in Italia e in Europa delle confezioni del vaccino Pfizer - spiega la dg della Asl - Hanno fatto un confezionamento con le dosi ad hoc, anche per evitare che si possa creare confusione tra dosi per bambini e dosi per adulti. Noi siamo già pronti, metteremo tre hub dentro gli ospedali che hanno la pediatria. quindi Latina, Fondi e Formia. Ci saranno le equipe vaccinali con l'assistenza dei pediatri sempre per fornire supporto; poi ci sarà tutta la pediatria di libera scelta che dovrà vaccinare i bambini ma soprattutto convincere i genitori. Ma metteremo anche a disposizione e nostre strutture sanitarie per quei pediatri che preferiscono somministrarle da noi. Quindi se sarà confermato l'arrivo per il 20 dicembre noi saremo pronti immediatamente».
BOOSTER AGLI OVER 18
Intanto la Asl ha annunciato che potranno ricevere la terza dose di vaccino booster i ragazzi sopra i 18 anni. «A partire dal primo dicembre 2021 la possibilità di ricevere la dose booster (di richiamo) divaccino verrà garantita a tutta la popolazione sopra i 18 anni. L'intervallo minimo previsto per la somministrazione della dose booster' con vaccino a m-RNA, (Pfizer o Moderna, considerati sostanzialmente equivalenti) alle categorie per cui è già raccomandata e nei dosaggi autorizzati, è aggiornato a cinque mesi (150 giorni) dal completamento del ciclo primario di vaccinazione, indipendentemente dal vaccino precedenremente utilizzato». Gli over 18 possono già prenotarsi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA