Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Riparte il piano anti buche, ecco le strade da riparare

Riparte il piano anti buche, ecco le strade da riparare
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 10 Marzo 2021, 05:00
VIABILITÀ
Il Comune spinge sulla riqualificazione delle strade con più buche e dei marciapiedi maggiormente deteriorati. Entra infatti nel vivo il piano di asfaltature, sbloccato in giunta lo scorso fine dicembre, che tira in ballo numerosi tratti e comporterà una spesa di 1,2 milioni di euro.
Sono lavori ritenuti «urgenti e non procrastinabili» perché toccano tratti «maggiormente degradati ed interessati da un notevole flusso veicolare». I tecnici dell'ente hanno terminato la fase di progettazione e adesso scatterà la fase di affidamento dei lavori.
CAPITOLO STRADE
A definire la mappa degli interventi anti buche è una determinazione dirigenziale dell'unità operativa Mobilità e infrastrutture. Le parti carrabili delle strade comunali interessate dai lavori sono Strada Ponte Felcino Ponte Pattoli, via Trattati di Roma, strada Montevile, strada della Valtiera, via Bologna e via Cortonese. «Tutti gli interventi sono stati concepiti anche a tratti per ogni singola viabilità considerata, a seconda dello stato di effettiva necessità e del degrado presente».
SULLA CORCIANESE
Si apre anche la pratica per l'affidamento di un altro corposo intervento, quello della ricostituzione del corpo stradale di via Corcianese, dalla rotatoria Luisa Spagnoli alla rotatoria Quattrotorri. Un tratto dove i flussi di traffico sono particolarmente intensi e «lo stato di conservazione spiega un'altra determinazione dell'unità Mobilità e infrastrutture - è tale da richiedere un intervento urgente di manutenzione straordinaria che interessa, oltre gli strati superficiali, anche gli strati profondi del corpo stradale».
Lì i lavori, che permetteranno di aumentare «gli standard di sicurezza a beneficio degli utenti» comporteranno una spesa di 700mila euro.
I MARCIAPIEDI
Dalle auto ai pedoni. Stavolta il Comune ha scelto di affiancare alle asfaltature, anche la sistemazione dei marciapiedi. Ecco quali sono le parti pedonali, sempre lungo le strade comunali, che verranno a breve interessate dai lavori di riqualificazione. In lista ci sono via Fonti Coperte, via Serafino Siepi, via Martiri dei Lager, via Soriano, via Checchi, via dei Filosofi e, nel quartiere di Elce, via Torelli e via Annibale Vecchi.
Riccardo Gasperini
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA