Scontro e strage di centauri sulla Frosinone-mare, la Procura apre un'inchiesta

Scontro e strage di centauri sulla Frosinone-mare, la Procura apre un'inchiesta
di Elena Ganelli
2 Minuti di Lettura
Martedì 21 Settembre 2021, 10:58

Ancora dolore e incredulità per la morte dei tre motociclisti domenica sulla Frosinone-Mare in uno scontro frontale violentissimo all'altezza del bivio di Frasso, in una zona al confine tra i comuni di Sonnino e Terracina. Una tragedia senza precedenti sulla quale la Procura della Repubblica vuole fare chiarezza per individuare dinamica e responsabilità. Il sostituto procuratore Valerio De Luca ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, per ora contro ignoti, e ha disposto anche l'esame autoptico sui corpi delle vittime: il 38enne Francesco Scacchetti di Priverno, il 64enne di Patrica Daniele Narducci e la compagna di quest'ultimo Luciana Piccirilli di Ferentino. Lo scontro frontale è avvenuto tra le moto sulle quali viaggiavano, ma il violentissimo impatto ha avuto conseguenze pesanti anche su altri componenti del gruppo di bikers di Priverno: la velocità probabilmente molto elevata ha infatti determinato l'esplosione ed un principio di incendio di una delle moto mentre i pezzi dei mezzi sono volati addosso agli altri motociclisti che seguivano colpendoli. Il campo del sinistro, come hanno confermato gli uomini della polizia stradale e dei carabinieri intervenuti sul posto, era di almeno 500 metri e la scena che si è presentata ai soccorritori è stata davvero spaventosa.


I FERITI
Dei tre feriti quello che desta maggiore preoccupazione è quello trasportato in eliambulanza all'ospedale San Camillo di Roma dove è ricoverato ancora in prognosi riservata. Gli altri due sono invece ricoverati all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina e le loro condizioni destano minori preoccupazioni. La dinamica del sinistro sembra ormai abbastanza chiara almeno secondo la ricostruzione dagli agenti della polizia stradale di Terracina: una delle due moto per effettuare un sorpasso ha oltrepassato la linea di mezzeria e si è trovata davanti l'altro mezzo. Nessuno dei due ha potuto evitare l'impatto fatale. Ora si attende che il medico legale nominato dal magistrato effettui nelle prossime ore l'esame autoptico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA