VELA
Sale l'attesa per il Trofeo Punta Stendardo, che quest'anno toccherà

VELA Sale l'attesa per il Trofeo Punta Stendardo, che quest'anno toccherà
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 28 Aprile 2021, 05:03

VELA
Sale l'attesa per il Trofeo Punta Stendardo, che quest'anno toccherà la XXV edizione.
Il campionato nazionale del Tirreno mette in palio i pass per la qualificazione agli assoluti d'altura (ad agosto 2020 si svolsero a Gaeta) e in contemporanea il campionato zonale e l'Armatore dell'anno Uvai. Nelle acque di Gaeta una trentina di scafi, provenienti anche dall'estero, si daranno battaglia da venerdì 30 (domani è in programma il classico controllo di stazza) fino a domenica 2 maggio, ultimo giorno di regate tra le boe.
Previste un massimo di cinque prove. Verranno assegnati diversi premi: il Trofeo Challenger all'imbarcazione Orc primo overall; il trofeo Comune di Gaeta al vincitore della speciale classifica Irc; e il trofeo Sergio Masserotti al primo classificato overall riservato al timoniere-armatore Orc. N
el 2019 l'anno scorso l'evento fu annullato causa Covid le tre giornate di gare furono condizionate da meteo variabile con un vento leggero che costrinse il comitato organizzatore a ridurre il percorso. Nelle classifiche Orc e Irc vinse Athyris (Vela Club Palermo), il Grand Soleil 43 di Piergiorgio Nardis che in entrambe le categorie soffiò il primato agli scafi locali di Vlag di Luca Baldino e di Globulo Rosso (nella foto) di Alessandro Burzi, che si consolò con il premio di miglior armatore-timoniere.
SUL GARDA
Intanto dopo l'argento nella Youth Foiling World Cup l'equipaggio dello Yacht Club Costa Smeralda è a Malcesine, sul Garda, per affrontare il Grand Prix del circuito Persico 69F. Con il team sardo c'è il flight controller di Gaeta Federico Colaninno, il due volte tricolore della classe olimpica Finn.
Andrea Gionti
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA