Turismo, Garavaglia a Latina per Zaccheo: «Avete dei posti bellissimi, ma non sono conosciuti. Li dovete mettere in rete»

Turismo, Garavaglia a Latina per Zaccheo: «Avete dei posti bellissimi, ma non sono conosciuti. Li dovete mettere in rete»
di Andrea Apruzzese
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 22 Settembre 2021, 05:03 - Ultimo aggiornamento: 10:23

«A Latina avete dei posti bellissimi, ma non sono conosciuti. Li dovete mettere in rete». È l'opinione del ministro del Turismo, l'esponente leghista Massimo Garavaglia, ieri in provincia per un tour politico a supporto del candidato sindaco di Latina di centrodestra Vincenzo Zaccheo.

TOUR

A Garavaglia sono stati mostrati diversi siti. «Ho visto posti che non conoscevo», ha ammesso il titolare del Turismo. «Sono stato a Cisterna, e non credo che molti conoscano la storia delle grotte sotto il Palazzo; poi i Giardini di Ninfa, e anche questo è un gioiello che va integrato nel sistema. Poi siamo andati a vedere il lago, e guardare una nutria in mezzo ai cigni dimostra che occorre una certa cura: la natura deve avere il sopravvento, ma i parchi devono anche essere fruiti. Infine, abbiam visto il porto canale di Rio Martino: ma, un porto canale chiuso? È difficile da comprendere: se è chiuso, questa, che città di mare è?». Probabilmente, al ministro non sono stati sufficientemente illustrati i problemi, giudiziari prima, burocratici poi, infine tecnici, che hanno investito il porto canale Secondo il ministro, quindi, «sono posti che, se messi insieme, potrebbero far fare il salto di qualità, alla luce anche dei numeri nazionali: +29% di presenze turistiche rispetto al 2020, 83% di camere d'albergo occupate ad agosto. Un Paese come l'Italia deve arrivare al 20% di Pil prodotto dal turismo e questa è una zona che può dare molto di più al Pil del Paese. Il Governo può darvi la cornice, ma poi il quadro lo dovete decidere voi: cosa volete offrire? Il punto chiave è la conoscenza: Anzio, Sabaudia, le conoscono tutti. E poi? Va organizzata l'offerta delle aree interne. Date a noleggio le bici elettriche? Dove si ricaricano? Quante piazzole camper avete?».

E, a una domanda su Villa Fogliano, risponde: «Il fatto che in un posto bellissimo si entra gratis, non lo valorizza, non funziona. Occorre un investimento, anche per garantire la sostenibilità, la natura va vissuta in modo consapevole. I Carabinieri forestali fanno il loro dovere, tutelano l'ambiente, ma in un parco devono esserci anche attività». Zaccheo ha ribadito che «cercheremo di mettere a sistema i progetti per cercare di fare sì che il turismo sia il volano della nostra città: dare seguito al concorso di idee per la Marina, aprire Rio Martino, mettere in sicurezza la costa, aprire il porto di Foce Verde».

GLI APPUNTAMENTI
È il paradosso di questa campagna elettorale: il Governo nazionale è uno (ovvio), ma è in un certo senso trino, ovvero ha più anime al proprio interno. Fa un certo effetto vedere ministri dello stesso Governo supportare candidati sindaco opposti. Ministri e sottosegretari Pd vengono per Damiano Coletta, ministri e sottosegretari leghisti vengono per Vincenzo Zaccheo, ministri e sottosegretari Cinquestelle vengono per Gianluca Bono. Sarà il caso, oggi alle 15.30, al Circolo cittadino, del sottosegretario all'Istruzione, il leghista Rossano Sasso, a supporto di Vincenzo Zaccheo. Sarà il caso domani alle 12.30, al parco Falcone e Borsellino, dell'ex premier Giuseppe Conte, per Gianluca Bono (M5S), mentre sempre domani, ma alle 18 in piazza del Popolo, giungerà il leader nazionale di Azione, Carlo Calenda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA