Teatro D'Annunzio, lavori finiti: per la riapertura si attende il via libera dei vigili del fuoco

Teatro D'Annunzio, lavori finiti: per la riapertura si attende il via libera dei vigili del fuoco
di Andrea Apruzzese
3 Minuti di Lettura
Martedì 17 Maggio 2022, 09:58

Lavori finiti al D'Annunzio, e probabile sopralluogo dei Vigili del fuoco per le procedure di autorizzazione finale previsto per la fine della settimana. La principale sala teatrale comunale potrebbe essere certificata agibile entro la metà di giugno.


ULTIME OPERE
Ieri il Comune ha pubblicato sull'albo pretorio la determina relativa a ultime opere previste, un aumento dei costi per la ditta incaricata dei lavori, chiamata a concludere un'ultima fase. In particolare, come si legge nell'atto, si tratta di «lavori di manutenzione ordinaria da eseguire nelle specchiature lignee a pannelli verticali presenti superiormente al secondo piano, quota palchetti, atte al completamento tecnico funzionale ai fini antincendio del Teatro Comunale».
Lavori che erano stati indicati nel computo metrico redatto dal direttore dei lavori. L'aumento di costi, riconosciuto alla ditta incaricata, assomma a 8.446 euro, al netto del ribasso offerto. Il totale delle ultime lavorazioni eseguite, Nuovo progetto di adeguamento tecnico e funzionale ai fini antincendio del Teatro comunale Gabriele D'Annunzio, approvate un anno fa dalla giunta comunale con propria deliberazione del 6 maggio del 2021, per un totale di 174.263 euro, arriva così a una somma conclusiva di 182.197 euro. In tutti questi anni di chiusura del teatro, i lavori per renderlo agibile ai fini antincendio hanno però già superato il milione di euro.


AGIBILITÀ
Lunghi anni e infiniti lavori, che ora potrebbero vedere la loro conclusiva positiva. Anche questa ultima operazione, con la determina che portava la data del 10 maggio, anche se pubblicata ieri, è stata infatti già conclusa.
Ora l'amministrazione comunale attende il verdetto finale. Verdetto che potrebbe giungere entro la prima metà di giugno, a quanto si apprende.
Tra giovedì e lunedì infatti sarà depositata la Scia, alla quale seguirà il sopralluogo ufficiale dei Vigili del fuoco (ma una prima visita di pre-valutazione potrebbe avvenire anche prima). Successivamente è prevista la nuova formazione della Commissione pubblici spettacoli (era scaduta al suo termine biennale), che effettuerà le proprie valutazioni.
Alla fine di tutto questo iter procedurale, è prevista l'emissione del certificato finale di autorizzazione, che l'amministrazione attende, secondo indiscrezioni, entro la prima metà di giugno. A quel punto il D'Annunzio passerebbe alla competenza del settore Cultura, chiamato a valutare, probabilmente anche attraverso una consultazione ad ampio raggio del Consiglio e anche della cittadinanza, come riempirlo di contenuti.


PALACULTURA
Seguirà poi l'adeguamento di tutto il resto del Palacultura, di cui il teatro Gabriele D'Annunzio è solo un aspetto, seppure il principale. L'amministrazione si è infatti candidata a fondi del Pnrr per 4.127.564 euro per il risanamento della copertura dell'intera struttura, e per l'adeguamento normativo e funzionale di tutto l'edificio. Centrale sarà la ristrutturazione del teatro ridotto Cafaro, ma anche il risanamento dalle infiltrazioni di pioggia, i lavori per le certificazioni di agibilità e altro ancora.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA