Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Serie C, aperto il calciomercato: Latina che fai?

Il Latina vuole trattenre Giorgini
di Davide Mancini
2 Minuti di Lettura
Venerdì 1 Luglio 2022, 11:48

Dopo due mesi di idee, suggestioni, trattative finalmente si entra nel momento clou. Da oggi, infatti, sarà possibile per le società professionistiche depositari i contratti in Lega e definire quindi in maniera ufficiale acquisti e cessioni. Il Latina Calcio 1932 avrà parecchio da fare nella sessione estiva di calciomercato che durerà esattamente due mesi, fino a giovedì 1 settembre alle ore 20. Sessanta giorni caldissimi, nei quali potrà succedere davvero di tutto. Ci sono degli obiettivi da raggiungere, ma anche occasioni da non lasciarsi sfuggire che potrebbero crearsi strada facendo tra luglio e agosto. Il direttore sportivo nerazzurro Marcello Di Giuseppe non ha mai smesso di lavorare, specialmente dopo il fischio finale di Monterosi-Latina dello scorso fine aprile. Dal momento in cui si è concluso il campionato della formazione pontina, il ds si è messo all'opera per cercare di arrivare a quei profili ideali per l'idea di gioco del tecnico Daniele Di Donato.
COSA FARE
Come è stato ribadito anche nell'ultima conferenza stampa, quella in cui si è certificata la permanenza dell'allenatore di Giulianova sulla panchina dei nerazzurri, l'obiettivo per la prossima annata è quello di provare ad alzare l'asticella, cercando di piazzarsi nella parte sinistra della classifica, ovvero in piena zona play off, traguardo che è sfuggito per pochissimo al Latina. Per centrarlo c'è bisogno di una squadra diversa rispetto a quella vista fino a pochi mesi fa, un gruppo più forte e strutturato con innesti che interessano un po' tutti i reparti. Al momento quello più coperto è quello difensivo, come testimoniato anche dai recenti rinnovi contrattuali. Insieme a capitan Esposito, ci saranno ancora De Santis, Celli e Carissoni. In più c'è la volontà forte di tenere uno dei migliori giovani del campionato di Lega Pro come rendimento, Giorgini, braccetto' della difesa a tre divenuto oggetto del desiderio di diverse società in tutta Italia. A centrocampo occorre inserire diverse pedine, visto e considerato che ad oggi le uniche certezze in quel reparto sono il play Amadio, gli interni Barberini e Di Livio, oltre all'esterno destro Teraschi. E poi c'è Tessiore, tra i protagonisti dell'ultima annata, altro elemento da cui il Latina vorrebbe ripartire, su cui però in molti hanno messo gli occhi. Da riempire le caselle esterni, specialmente sulla sinistra, dove occorrono giocatori con qualità e capacità atletiche non indifferenti. Davanti, ad oggi, ci sono Carletti e Rosseti sotto contratto e c'è bisogno di altro per poter competere ad altri livelli. Al momento non si hanno novità sulla posizione di Jefferson, su cui proseguono riflessioni per una eventuale riconferma. In ogni modo, in questo reparto, oltre ad un calciatore di una certa esperienza, si cerca anche un elemento under in grado di poter fare la differenza.
Davide Mancini
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA