Semprevisa presa d'assalto per le foto con la neve

Semprevisa presa d'assalto per le foto con la neve
2 Minuti di Lettura
Giovedì 2 Dicembre 2021, 05:03 - Ultimo aggiornamento: 11:50

Semprevisa innevato, un fascino irresistibile per gli escursionisti. Dopo la prima nevicata di lunedì scorso, la terrazza sulla cima intitolata all'alpinista setino Daniele Nardi, scomparso sul Nanga Parbat nel 2019, è stata visitata da centinaia di persone nonostante i pochi sprazzi di sole. La giornata più fortunata per la gita in montagna è stata martedì, quando il cielo è rimasto aperto più a lungo. Diverse le auto transitate per Bassiano, nonostante la giornata feriale. Quando sono arrivato al parcheggio racconta Elio Zappone, partito da Terracina per godersi lo spettacolo c'erano già posteggiate una cinquantina di vetture. Lungo il percorso Nardi ho incrociato escursionisti che già scendevano, mentre altri sopraggiungevano. E' stato molto piacevole. Una bellissima passeggiata, una magia.

Le foto che è riuscito a scattare immortalano scorci davvero suggestivi. Dall'altura che si affaccia al mare ha ripreso il Circeo e le Isole pontine con giochi di luce, regalati dal sole semicoperto dalle nuvole, riflessi sull'acqua. Verso l'interno ha fotografato una distesa di cime secondarie innevate e in primo piano gli alberi completamente ricoperti di ghiaccio.

L'escursionista ha calpestato un tappeto di neve, soffice come la panna, per agganciare nei suoi scatti i rami tempestati di pietre bianche come fossero fiori, la pianura dell'Agro Pontino, il Monte Circeo e le isole. E come lui, anche altri visitatori sono arrivati armati di obiettivi per riportare a casa immagini mozzafiato. Condizioni meteo permettendo, il prossimo fine settimana il Semprevisa potrebbe essere preso d'assalto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA