Oggi la Top si iscrive al campionato, l'A1 sarà a 13 squadre

Oggi la Top si iscrive al campionato, l'A1 sarà a 13 squadre
di Gaetano Coppola
3 Minuti di Lettura
Lunedì 5 Luglio 2021, 05:01 - Ultimo aggiornamento: 07:16


Scade oggi a mezzogiorno il termine per la presentazione delle domande di ammissione al campionato di SuperLega di volley. Quello che, si spera, potrà essere il campionato della ripresa, dopo due anni pesantemente segnati dalla pandemia. Per la Top Volley Cisterna si tratta della ventunesima stagione in serie A (con un anno nella serie cadetta nel 2008/9).
 

Siamo ancora qua dice sorridendo il presidente Gianrio Falivene parafrasando Vasco Rossi. Una presenza consolidata nel panorama pallavolistico italiano, un punto di riferimento per il Lazio, un impegno costante per tutto il movimento e mi fa piacere che la Federazione ce lo abbia riconosciuto portando nel nostro palazzetto la doppia amichevole della Nazionale di sabato e domenica prossimi. In effetti, guardando indietro dal lontano 2001, anno della promozione in A1 dell'allora Icom Latina, sono state tante le società che si sono arrese. Tra queste anche big come Parma e Treviso, e poi Cuneo, Montichiari, Forlì, Ferrara. A dimostrazione di quanto sia difficile superare problemi di varia natura, da quelli economici a quelli organizzativi e strutturali, per portare avanti un'attività così impegnativa aggiunge il presidente.

Dunque questa mattina il Ds della Top, Candido Grande, porterà in Lega la documentazione richiesta per l'ammissione al campionato. Saranno complessivamente tredici i sestetti che scenderanno in campo, due le retrocessioni. Ci saranno i campioni d'Italia della Lube, Perugia, Modena, Trento, Monza, Vibo Valentia, Piacenza, Milano, Verona, Ravenna, Padova, Cisterna e la neo promossa Taranto. Per quel che riguarda i roster il mercato si è mostrato abbastanza vivace soprattutto per le big. La Lube ha investito molto così come Perugia che insieme a Modena si presentano davvero con sestetti molto robusti - dice Candido Grande - Ma anche Piacenza e Vibo si sono mosse bene. Le altre sono ancora al lavoro per chiudere gli organici. Così come la Top che non ha ancora ufficializzato ingaggi anche se le voci di mercato non sono state smentite, dal nuovo tecnico Fabio Soli, al regista Baranowicz, dagli schiacciatori Rinaldi e Maar al centrale Zingel che vanno ad aggiungersi a Szwarc, Krick e Cavaccini. Stiamo allestendo una buona squadra - dice ancora Grande - anche se il lavoro non è completato. Ci sono ancora buchi da riempire, come la diagonale di riserva palleggiatore/opposto, un terzo e un quarto schiacciatore, un terzo centrale e un secondo libero. Qualche casella è già stata occupata - conclude Grande - per le altre stiamo valutando eventuali opzioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA