Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

LATINA VINCE I PLAYOFF E SOGNA LA SERIE C

LATINA VINCE I PLAYOFF E SOGNA LA SERIE C
3 Minuti di Lettura
Domenica 20 Giugno 2021, 05:02
CALCIO
Un'altra battaglia, un altro pareggio, una vera liberazione. Il Latina Calcio 1932, tre giorni dopo la battaglia con la Nocerina durata 120', ancora una volta ha dovuto affrontare i tempi supplementari per avere la meglio sul Savoia e aggiudicarsi quindi i play off del girone G di serie D. Un premio meritato sotto tutti i punti di vista: i nerazzurri, nelle due gare che hanno chiuso la stagione, non sono stati in grado solo di giocare un bel calcio, fatto di geometrie e tanta intensità, ma anche di mostrare coraggio e perseveranza. Contro l'undici di Ferraro è stato il bomber Di Renzo a indirizzare la strada verso l'obiettivo e a nulla è valso il penalty trasformato da Letizia, utile solo ad alimentare le speranze, poi definitivamente svanite, di un Savoia mai domo. Scudieri riconferma l'undici che ha superato lo scoglio Nocerina, con Di Renzo a guidare l'attacco. Ed è proprio il bomber a sfruttare la prima occasione utile al 14': Sevieri, con grande scaltrezza, batte velocemente un calcio di punizione servendo in area di rigore il numero 9, abile con la punta del piede destro nel prendere in controtempo l'estremo difensore ospite. Il Savoia fatica a reagire e al 30' rischia quando in contropiede Sarritzu si presenta da solo a tu per tu con Esposito, facendosi però anticipare sul più bello. I campani a poco a poco alzano il ritmo e in chiusura di prima frazione è un prodigio di Alonzi su sventola dalla distanza di D'Ancora a evitare il pareggio dei campani. Nel secondo tempo gli ospiti tentano il tutto per tutto, aumentando notevolmente il peso offensivo. Scudieri corre ai ripari cercando di sfruttare la velocità del giovane Calagna e l'imprevedibilità di Alessandro per sorprendere in contropiede il Savoia. Il piano però non dà i frutti sperati e al 34' una sbracciata sospetta di Esposito induce l'arbitro a decretare il penalty (contestatissimo) ai campani: sul dischetto si presenta il neoentrato Letizia, che non sbaglia. L'inerzia della gara pende dalla parte degli ospiti, ma il Latina attraversa la tempesta con caparbietà raggiiungendo i supplementari. Poco prima, però, ecco il doppio rosso a Fornito e Barberini che lascia le squadre in dieci. C'è da soffrire, ma i pontini non si spaventano, anzi si esaltano ribattendo colpo su colpo. La stanchezza è evidente, Pompei nonostante una condizione fisica approssimativa tiene duro e resta in campo per aiutare la squadra a difendere un risultato d'oro. La spinta disperata del Savoia sbatte contro il muro nerazzurro e al 120' può scattare la festa. Vincere il play off non dà la sicurezza del salto in serie C, ma può aiutare ad aprire la via che porta al ripescaggio. Probabile? Difficile dirlo, ma il Latina ora sa di avere una speranza.
LATINA .- SAVOIA 1-1
Latina Calcio 1932 (3-4-3): Alonzi, Pompei, Sevieri (29' st Garufi), Di Renzo (22' st Alessandro), Corsetti, Barberini, Allegra (42' st Atiagli), Esposito, Mastrone (10' st Calagna), Giorgini, Sarritzu (10' st Di Emma). A disposizione: Gallo, Di Mino, Ricci, Calabrese. All: Scudieri. Savoia 1908 (4-3-1-2): Esposito, D'Ancora (11' st Fornito), Liccardo (21' st Letizia 651' st Tarascio), Poziello, Russo (1' st Correnti), De Rosa, Riccio, Manca, Cipolletta (1' st Depetris), Caso Naturale, Kieremateng. A disposizione: Mancino, Tarascio, Caiazzo, Sorrentino, Stallone. All: Ferraro. Arbitro: Leone di Barletta. Assistenti: Piccichè di Trapani e Pilleri di Cagliari. Marcatori: 14' Di Renzo (L), 35' st Letizia (S rig.) Note: espulsi al 39'st Barberini e Fornito per reciproche scorrettezze. Ammoniti: Di Renzo, Alonzi, Esposito, Allegra, Calagna (L) Poziello, Kyeremateng, Correnti (S) .
Davide Mancini
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA