Il dramma di una famiglia con cinque figli: «Nessuno vuole affittarci una casa»

Il dramma di una famiglia con cinque figli: «Nessuno vuole affittarci una casa»
di Bianca Francavilla
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 8 Settembre 2021, 05:02 - Ultimo aggiornamento: 15:34

Nessuno vuole affittargli casa perché hanno cinque figli. Questa la storia di Valentina e Luigi, che al momento abitano in via Quarto a Latina. Devono lasciare l'appartamento non perché sono in arretrato con i pagamenti o perché hanno creato problemi, ma solo perché l'abitazione dove si trovano è stata messa in vendita e a ottobre subentreranno i nuovi proprietari.


Questo vuol dire che gli è rimasto appena un mese di tempo per trovare una nuova casa e al momento sembra un'impresa impossibile. «L'ultima agenzia immobiliare con cui abbiamo parlato ieri mattina racconta Valentina ci ha esplicitamente detto che a loro avviso non ci sarà nessuno disposto neanche a farci vedere le abitazioni a causa del numero dei nostri figli. Eppure noi sono 18 anni che siamo in affitto e non abbiamo mai fatto passare un mese senza pagare, non lo troviamo corretto. Siamo disposti a fornire prova di tutti i pagamenti effettuati per dimostrare che siamo buoni affittuari».


Nella famiglia con i cinque figli di 15, 14, 11, 9 e 4 anni al momento lavora solo il marito Luigi ed è regolarmente assunto in un supermercato di Latina. Oltre al suo stipendio, percepiscono un assegno per il terzo figlio che sarà disponibile fino a gennaio e nel 2022 si trasformerà in assegno unico. Si tratta per loro di un piccolo aiuto per arrotondare e far quadrare i conti.
«Per quella data inoltre aggiunge Valentina mio marito dovrebbe anche avere un aumento di stipendio».


La casa che cercano non è megagalattica e anzi, sono disposti a fare dei sacrifici pur di non strafare con il budget che sanno di poter spendere. «Cerchiamo un appartamento da circa 650 euro, cifra che già paghiamo adesso, non di ultima generazione, ma vivibile. Dove siamo adesso abbiamo tre camere da letto: in una dormono le tre figlie femmine, in una i due figli maschi e nell'altra noi.
Abbiamo anche provato a cercare una casa con due camere: io e mio marito eravamo pronti a dormire sul divano in salotto per lasciare a loro le stanze da letto, se necessario. Ma non siamo proprio arrivati al punto di riuscire a vedere le case, ogni agenzia immobiliare a cui ci siamo rivolti ci ha sempre scartato solo perché abbiamo cinque figli. Stessa cosa i privati».


La coppia ha anche provato a lanciare un appello su Facebook, ma oltre a solidarietà e a promesse di ricerche in zona al momento non si è mosso niente. «Abbiamo anche fatto domanda per una casa popolare conclude Valentina ma non pretendiamo che possa essere una soluzione in tempi così brevi, sappiamo che ci vuole tempo e purtroppo non ne abbiamo perché ad ottobre saremo costretti a lasciare la casa in cui siamo adesso».
Bianca Francavilla
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA