Il virus non si ferma: altri 1.503 casi e nessun segnale di miglioramento

2 Minuti di Lettura
Venerdì 21 Gennaio 2022, 05:03

LA SITUAZIONE
Altri 1.503 casi di Covid accertati sul territorio su circa 7.700 tamponi eseguiti da Asl e farmacie, che portano a 23.513 il totale dei positivi da gennaio. Il quadro dunque non dà segnali di miglioramento sul fronte dei contagi e la provincia è alle prese con un'ondata che ad oggi fa contare quasi 27mila cittadini positivi in isolamento domiciliare e poco meno di 30mila in quarantena per contatti. Stabile e ancora elevato il numero dei casi nel comune di Latina, 358. A seguire si contano i 228 contagi di Aprilia, i 133 di Fondi e i 115 registrati a Terracina. Per quanto riguarda gli altri comuni della provincia, quattro sono ancora i positivi scoperti a Bassiano, uno a Campodimele, otto a Castelforte, 45 a Cisterna, 25 a Cori, 99 a Formia, 41 a Gaeta, 33 a Itri, nove a Lenola, quattro a Maenza, 50 a Minturno, 14 a Monte San Biagio, nove a Norma, 44 a Pontinia, cinque sull'isola di Ponza, 31 a Priverno, uno a Prossedi e uno anche a Roccasecca dei Volsci, nove a Roccagorga, 60 a Sabaudia, 33 a San Felice, otto a Santi Cosma e Damiano, 40 a Sermoneta, 53 nel comune di Sezze, 28 a Sonnino, cinque e sei contagi rispettivamente a Sperlonga e Spigno Saturnia, infine tre a Ventotene.
Restano fermi a 28 i decessi dall'inizio del mese e 725 dall'inizio della pandemia, nessuno nelle ultime 24 ore. Ma i ricoveri all'ospedale Goretti sono ancora otto e altri tre i pazienti trasferiti in altri nosocomi di Roma. Sale però a 310 la quota giornaliera di guariti, mentre le vaccinazioni sono state complessivamente 5.918, di cui 463 prime dosi, 854 seconde e 4.601 richiami con booster.
Resta altissima l'attenzione sulle scuole, che solo nell'arco della settimana compresa tra l'11 e il 18 gennaio hanno contato la cifra record di 2.062 nuovi positivi (1.926 studenti e 138 tra personale scolastico) ai quali si aggiungono altri 18 positivi scoperti nei drive-in scolastici del 19 gennaio su 400 tamponi eseguiti e ulteriori 19 casi sui 410 test effettuati all'ex Rossi Sud nella sola giornata di ieri. Significa dunque altre famiglie isolate, altre classi in quarantena e migliaia di studenti costretti a seguire le lezioni a distanza. Proprio per fare il punto sulla situazione degli istituti scolastici tornerà a riunirsi il comitato convocato in prefettura nella giornata di oggi. Allargando lo sguardo all'intera regione Lazio, ieri i contagi sono stati 13.423 su 107.505 test. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 12,4% ma il valore Rt scende dopo molto tempo sotto quota 1, attestandosi a 0,64. «E' un segnale importante ha commentato l'assessore alla Sanità regionale Alessio D'Amato che potrebbe indicare l'inizio di una fase discendente nelle prossime settimane».
Laura Pesino
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA