Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sabaudia, i cinque candidati sindaco rispondono ai cittadini

Sabaudia, i cinque candidati sindaco rispondono ai cittadini
3 Minuti di Lettura
Lunedì 25 Aprile 2022, 11:20

Due ore di confronto durante le quali gli aspiranti sindaco di Sabaudia hanno risposto alle domande formulate attraverso i social dai cittadini. Si è svolto sabato pomeriggio, presso il salone San Francesco della città pontina, il question time tra i 5 candidati che si contenderanno la poltrona di sindaco alle prossime amministrative di giugno. Sabaudia torna al voto dopo lo scossone seguito all'indagine Dune che ha portato ai domiciliari l'ex sindaco Giada Gervasi. Nulla di scontato però. Sarà una sfida tutt'altro che semplice da vincere ed è quasi certo che si andrà al ballottaggio.

Una curiosità: tre candidati su cinque sono militari, provengono da carabinieri, guardia di finanza ed esercito. Questa volta però non ci sarà nessuna donna candidato sindaco. L'incontro è stato organizzato dall'associazione #cosavogliopersabaudia che ha lanciato questa proposta sui suoi canali social e ha raccolto le domane inviate dalla gente raggruppandole per aree tematiche. All'invito hanno risposto tutti e 5 i candidati: Enzo Di Capua sostenuto da Fratelli d'Italia, Lega e dalle civiche Sabaudia Futura e Enzo Di Capua sindaco; Maurizio Lucci, supportato da Lucci sindaco, Amare Sabaudia e Coraggio Italia; Giancarlo Massimi sostenuto dal Pd e dalle liste civiche Sabaudia in Comune e Massimi sindaco per Sabaudia; Paolo Mellano di Cittadini per Sabaudia e Alberto Mosca sostenuto da Forza Italia, Udc, Azione e dalle civiche Scegli Sabaudia e Città nuova. I candidati hanno risposto alle domande che sono state loro sottoposte ed hanno avuto il medesimo tempo per ogni risposta. Si sono confrontati su diversi temi riguardanti la città. In particolar modo si è discusso, alla luce dei diversi atti di vandalismo che hanno interessato la città nel tempo, di sicurezza, videosorveglianza, organico della polizia locale da ampliare e attuale mancanza del comandante della stessa. Si è poi passati ad affrontare il tema del piano di arredo urbano e di decoro cittadino. Non è mancato un riferimento alla polemica sulla realizzazione della nuova pista ciclabile che attraversa le aiuole di via Carlo Alberto.

I candidati sindaco si sono espressi inoltre in merito alla possibilità che i futuri consigli comunali si aprano con un question time riservato ai cittadini che possano porre domande a sindaco e assessori. In seguito il discorso si è spostato sulla situazione del belvedere e del lungomare, sullo stato dei giardini pubblici a partire dalla famosa Piazza Roma, sulle condizioni del mercato comunale e sul lago di Paola. Accolta all'unanimità dai candidati la proposta di intitolare al professor Salvatore Mambro, recentemente scomparso, l'area sportiva adiacente al Comune. Nel finale della serata l'associazione ha lanciato una proposta. Ha chiesto ai candidati di rendere noti, al momento della presentazione dei loro programmi ufficiali, anche gli assessorati ed i nomi degli assessori. I cittadini presenti in sala hanno accolto favorevolmente la proposta di conoscere anticipatamente i nomi dei componenti della possibile futura giunta e circa il 90% dei 200 partecipanti ha votato per alzata di mano. I candidati invece non si sono sbilanciati in merito a questa proposta di trasparenza. Si è aperta così ufficialmente la corsa allo scranno di sindaco di Sabaudia. Molte saranno le questioni che il prossimo primo cittadino dovrà affrontare. In primis si troverà a gestire in corsa la prossima stagione estiva che, è risaputo, è quella più complicata e delicata per la città delle dune.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA