Calcio, disastro Latina: sconfitta in casa dal Catanzaro (0-2)

Calcio, disastro Latina: sconfitta in casa dal Catanzaro (0-2)
di Davide Mancini
3 Minuti di Lettura
Giovedì 21 Ottobre 2021, 05:01 - Ultimo aggiornamento: 10:18

Ancora una prestazione sottotono del Latina che, dopo il ko con la Vibonese, perde in casa anche con il Catanzaro, dimostratosi avversario di caratura superiore sotto tutti i punti di vista. Gara condotta in lungo e in largo dagli uomini di Calabro, abili nel conquistare i tre punti al Francioni con il punteggio di 2-0. A decidere il match ci hanno pensato Vasquez su rigore nel primo tempo e Scognamillo nella ripresa.

IL MATCH
Il Latina cambia rispetto a Vibo, presentandosi in campo con un 3-4-3 che vede come riferimento offensivo Carletti, assistito da Sane e Tessiore. Gli ospiti, sistemati in campo con un 3-4-2-1, puntano sulla fisicità di Curiale e la velocità di Bombagi e Vasquez per mettere in crisi la retroguardia di casa. Il primo squillo è del Catanzaro al 13' con una conclusione dal limite di Curiale che spaventa Cardinali. Poi, poco dopo è lo stesso attaccante giallorosso a liberarsi bene in area e a calciare direttamente in porta, con il pallone deviato in angolo dall'estremo difensore nerazzurro. Sugli sviluppi del corner però Teraschi interviene con la mano per anticipare un avversario, inducendo l'arbitro a decretare il penalty. Sul dischetto, al 15', si presenta Vazquez e non sbaglia. La formazione di Calabro è padrona del campo, palleggia con lucidità e, appena si presenta l'occasione, procede con verticalizzazioni incisive. Al 22' gli ospiti trovano il gol sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma il direttore di gara alluna giustamente per una carica su Cardinali.

Il Latina fatica tremendamente a organizzare un'azione offensiva degna di nota e quando riesce ad affacciarsi nella metà campo avversaria, trova sempre un muro giallorosso pronto a respingere ogni tentativo di assalto. A poco a poco i pontini guadagnano metri e al 43' Esposito di testa salta più in alto di tutti su un angolo battuto da sinistra, mettendo il pallone di poco a lato. Nella ripresa Di Donato inserisce subito Rosseti al posto di Sane per aumentare il peso specifico in avanti. Il Latina è più propositivo rispetto ai primi 45', ma di occasione vere nemmeno l'ombra. Anzi, all'8 è ancora Vasquez a scaldare i guanti di Cardinali con una conclusione a giro dal limite dell'area. E proprio sull'angolo seguente è Scognamillo a mettere dentro il pallone del raddoppio.

Una brutta botta per i nerazzurri che comunque tentano in qualche modo di riaprire la sfida. La buona volontà non manca, ma non basta per risalire la china. Finisce 2-0 per il Catanzaro che prosegue così la rincorsa al Bari capolista. Per il Latina è la sesta sconfitta in dieci partite e domenica con il Potenza ci si gioca un bel pezzo di futuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA