«Dal centro ai borghi la mia rivoluzione»

«Dal centro ai borghi la mia rivoluzione»
3 Minuti di Lettura
Sabato 16 Ottobre 2021, 05:02

CENTRODESTRA
Quindici milioni di euro per acquisire al patrimonio comunale gli edifici di fondazione nel centro storico di Latina, in cui insediare l'università, come Palazzo M, o l'ex Intendenza di finanza. Sarà questa l'ipotesi di dotazione economica iniziale, nella bozza di disegno di legge ideata dal candidato sindaco del centrodestra Vincenzo Zaccheo e che i gruppi parlamentari saranno poi chiamati a redigere.
DISEGNO DI LEGGE
Zaccheo ha illustrato ieri la bozza, nell'ultimo giorno di campagna elettorale prima del ballottaggio, insieme al senatore Nicola Calandrini (FdI), al deputato Claudio Durigon (Lega), al capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Angelo Tripodi, e al presidente facente funzioni della Provincia di Latina, Domenico Vulcano. L'ha chiamato Disegno di legge per il Centenario di Latina, e il candidato sindaco di centrodestra auspica che «possa essere condiviso da tutto il Parlamento, e per questo mi appello anche a Carlo Calenda, Enrico Letta, Matteo Renzi, e tutti i leader nazionali, come anche ai consiglieri regionali rappresentanti del territorio di tutte le forze politiche». Intanto, assicura che «la proposta di legge sarà presentata alla Camera da Giorgia Meloni come prima firmataria, insieme a Claudio Durigon e Vittorio Sgarbi. Al Senato la prima firma sarà quella di Matteo Salvini e, a seguire, Nicola Calandrini, Claudio Fazzone, Marinella Pacifico, Maurizio Gasparri, Gaetano Quaglieriello, Antonio Saccone». E aggiunge: «Nel centro storico realizzeremo la roccaforte culturale della città: immagino anche un restyling dei palazzi, parcheggi interrati, ripensare integralmente quella parte di città. Per realizzare tutto questo andrò oltre gli steccati dei partiti, e lo vedrete già quando darò le deleghe, perché premierò tutte le intelligenze della città, al di là delle posizioni politiche». «Questo vuole essere un messaggio chiaro - ha aggiunto Nicola Calandrini - il centrodestra è già al lavoro per dare sviluppo all'idea di città sulla base del programma: Latina ha bisogno di una prospettiva, che passa anche per il Centenario. Per quella data, la nostra idea è di istituire una commissione, di delegati di Latina e di altre città di fondazione». «A Latina c'è bisogno di pacificazione - ha spiegato Durigon - e far sì che ci sia la predisposizione per il rilancio della città. Dobbiamo aprire un dibattito vero e concreto con le altre forze politiche in Parlamento, Latina merita di tornare a essere centrale nel panorama provinciale, regionale e nazionale», mentre per Marinella Pacifico «è un'imperdibile occasione per dare visibilità a questo territorio e promuovere i suoi punti di forza». «La Regione può fare tanto - gli ha fatto eco Tripodi - c'è già la legge sulle città di fondazione, e sono stati presentati emendamenti per l'acquisizione degli edifici». Ma non ci sono solo gli edifici del centro: Zaccheo ha chiesto alla Provincia la cessione della casa cantoniera di Borgo Santa Maria, da destinare a centro civico, procedura peraltro avviata già una 15ina di anni fa. «La doneremo al Comune», ha assicurato Vulcano. Zaccheo ha terminato ieri pomeriggio la sua campagna elettorale con un giro nei borghi, dopo una mattinata trascorsa in centro, dove ha tenuto la conferenza stampa sul ddl per il centenario.
An.Ap.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA