Il covid corre veloce 170 classi in quarantena alla vigilia delle feste

Il covid corre veloce 170 classi in quarantena alla vigilia delle feste
di Laura Pesino
4 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Dicembre 2021, 05:02 - Ultimo aggiornamento: 08:33

 Oltre 80 contagi a Latina, 271 totali in provincia scoperti nelle ultime 24 ore. E' in piena corsa il covid nella provincia e dall'inizio di dicembre fa già contare quasi 4mila casi (3.866 per la precisione), quasi il doppio di quelli dell'intero mese di novembre. I primi giorni della settimana sono solitamente quelli con meno casi, ma ormai non sembra sia più così. L'inizio di questa settimana conferma che la curva dei nuovi casi è in crescita. Da lunedì i nuovi positivi sono stati 639, nei primi tre giorni della settimana precedente 452, con un incremento dunque del 41%.
Nella città capoluogo sono 82 i nuovi positivi, 46 invece quelli accertati ad Aprilia, ben 27 a Priverno, e poi ancora 18 a Cisterna, 15 a Terracina, 13 a Sezze e 12 a Sermoneta. Otto sono poi i casi a Formia, sette quelli registrati a Fondi, Gaeta, Minturno e Roccagorga, quattro a Maenza e San Felice, tre a Pontinia e Sonnino, due a Sabaudia e Cori, uno rispettivamente a Itri, Monte San Biagio, Prossedi e Spigno Saturnia. Aumenta purtroppo anche il bilancio delle vittime, con la morte di un paziente non vaccinato che era residente a Cisterna e che fa salire a 690 il conto dei decessi legati al covid dall'inizio della pandemia ad oggi. Un solo ricovero all'ospedale Goretti, 179 nuove guarigioni e infine le vaccinazioni a quota 5.165 nell'arco delle ultime 24 ore (di cui 280 prime dosi, 683 seconde, 4.202 booster).

L'INCREMENTO

L'aumento dei casi è evidente anche dal bollettino settimanale reso noto dall'azienda sanitaria, che segnala 1.643 positivi nel periodo compreso tra il 15 e il 21 dicembre, rispetto ai 1.117 di una settimana fa. Gli ultimi sette giorni presi in esame, del resto, sono stati anche quelli caratterizzati dai due picchi più elevati di casi: i 375 contagi del 16 dicembre e i 327 di sabato scorso. Nelle altre giornate la curva si è comunque mantenuta spesso sopra quota 200. Sempre nel periodo analizzato dalla Asl sono anche raddoppiati i decessi legati al virus: da quattro dell'ultima rilevazione a otto, mentre i ricoveri passano da 14 a 24. Ad aumentare sono però i cittadini guariti, dai 229 della settimana precedente ai 310 dell'ultima. E salgono anche le vaccinazioni, arrivate in sette giorni a 33.233, con 1.933 prime dosi, 4.110 seconde, 27.190 richiami.

LA MAPPA

Entrando poi nel dettaglio della distribuzione dei contagi per i singoli comuni della provincia, salta agli occhi il dato di Latina che ha accertato 558 positivi solo fra il 15 e il 21 dicembre (erano 377 una settimana fa). Numeri preoccupanti arrivano anche dalla città di Aprilia, che ne invece contati 304 contro i 179 precedenti a cui si aggiungono tre decessi, e da Cisterna che passa dai 93 casi dell'ultima rilevazione ai 146 attuali. Numeri a doppia cifra invece per Sezze (87 casi), Priverno (76), Terracina (61), Fondi (56), Formia (45), Pontinia (40), Sabaudia (40), Sermoneta (30), Minturno (29), Gaeta (32), San Felice (17), Sonnino (16), Itri (11), Prossedi (13), Roccagorga (20). La pandemia dunque non sembra risparmiare neanche i piccoli comuni e ormai nessun territorio è del tutto covid free.

LE QUARANTENE

A preoccupare è soprattutto la situazione delle scuole, che vede aumentare in maniera esponenziale le quarantene e il numero di positivi. Attualmente infatti sono arrivate a 170 le classi degli istituti pontini per le quali è stato disposto l'isolamento (rispetto alle 94 della settimana compresa tra l'8 e il 14 dicembre), mentre gli alunni contagiati passano da 331 a 455. Un numero a cui vanno sommate anche 30 positività riscontrate nel personale scolastico (docenti e collaboratori). La crescita riguarda indistintamente tutte le fasce di età. Al momento infatti risultano colpiti dal virus 56 bambini dell'infanzia, 239 studenti tra i 6 e i 14 anni e 160 tra i 14 e i 18. Cinque invece i collaboratori scolastici positivi, 24 docenti e un educatore. Per un totale di 485 persone.
Laura Pesino
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA