Covid: nel 2022 i nuovi casi sono già più di 5 mila e i decessi salgono a 8

Covid: nel 2022 i nuovi casi sono già più di 5 mila e i decessi salgono a 8
di Laura Pesino
3 Minuti di Lettura
Venerdì 7 Gennaio 2022, 05:03 - Ultimo aggiornamento: 08:31

 Da tre giorni consecutivi i casi di covid in provincia di Latina restano sopra la soglia dei mille. Anche ieri si contavano 1.264 nuovi positivi (oltre 200 in più del giorno precedente), accertati su circa 6.500 test complessivi, 2.873 eseguiti dalla Asl tra molecolari e antigenici e 3.600 da farmacie e laboratori. La situazione dunque si mantiene stabile ma la circolazione del virus è altissima e dall'inizio del mese sono già 5.435 i casi registrati (in tutto il mese di dicembre erano stati 8507).

LA MAPPA

Per quanto riguarda il dettaglio dei numeri, a trascinare la curva è sempre il capoluogo, con 337 positività, mentre 173 sono a Terracina, 123 ad Aprilia, altre 88 a Fondi e 87 a Formia. Ci sono poi 47 contagi a Cisterna, 44 a Sezze e 42 a Minturno, 32 a Gaeta, Pontinia e Sabaudia, 30 a Sermoneta, 23 a Cori, 22 a Itri, ancora 19 a Monte San Biagio, 16 a Santi Cosma e Damiano, 14 a San Felice Circeo, 13 a Maenza, 12 a Castelforte e altrettanti nel comune di Lenola, nove a Priverno, Rocca Massima e Sperlonga, otto a Roccagorga e Sonnino, cinque a Norma e Spigno Saturnia, tre a Bassiano, Ponza e Roccasecca dei Volsci, due a Campodimele e a Ventotene. Con i grandi numeri sale anche il numero dei decessi, arrivato a otto dall'inizio del mese e a 705 in due anni di pandemia. A perdere la vita per le conseguenze del virus è un paziente di 84 anni che era residente a Latina ed era stato ricoverato al Goretti. Proprio nel nosocomio di Latina, secondo l'ultima rilevazione disponibile del 5 gennaio, i pazienti covid erano in tutto 97, di cui 58 ricoverati tra Malattie infettive e altri reparti riconvertiti e adibiti a Medicina covid, cinque invece in terapia intensiva e 34 in pronto soccorso. Ieri sono stati registrati altri cinque ricoveri, mentre le notifiche di guarigione comunicate dalla Asl sono state appena 23. Attualmente inoltre 12.127 cittadini sono positivi e si trovano in isolamento domiciliare, altri 13.200 sono invece in quarantena per aver avuto contatti stretti con persone positive.

LE CODE

Ed è una cifra destinata a crescere ogni giorno, come dimostrano le lunghe file davanti alle farmacie (anche ieri in una giornata di festa) e le attese impossibili per ottenere un appuntamento in un drive-in gestito dalla Asl. Allargando lo sguardo all'intera regione, si registrano 14.055 positivi su 110.297 test complessivi. I ricoveri negli ospedali del Lazio aumentano ancora di 70 unità solo nell'arco delle ultime 24 ore raggiungendo la quota di 1.317 pazienti che si trovano nelle aree mediche e di 184 nelle terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è ora al 12,7%. Intanto però crescono i dati relativi alle somministrazioni di vaccino, che nella giornata del 5 gennaio sono state oltre 60mila nella regione e 5.569 in provincia di Latina (di cui 4.646 terze dosi, 535 seconde dosi e 388 prime dosi). Con le terze dosi il Lazio ha coperto finora il 45% degli adulti, mentre le prime somministrazioni in età pediatrica (5-11 anni) hanno consentito di raggiungere il 13% di copertura con oltre 52mila dosi. Proprio in questi giorni è iniziata la distribuzione delle dosi di Pfizer anche negli ambulatori pediatrici che hanno aderito alla campagna e i medici stanno avviando le somministrazioni ai bambini secondo le richieste delle famiglie.
Laura Pesino
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA