Concorso per 25 posti da cardiologo: le prove sostenute due volte

Concorso per 25 posti da cardiologo: le prove sostenute due volte
3 Minuti di Lettura
Giovedì 8 Dicembre 2022, 15:59

Per partecipare al concorso pubblico hanno dovuto sostenere le prove due volte. Sono i cardiologi che hanno preso parte alla procedura concorsuale indetta dalla Asl di Latina, in forma aggregata con le Asl Roma 1, Roma 2, Viterbo e Frosinone e l'azienda ospedaliera San Camillo-Forlanini, per 25 posti di dirigente medico.
Annullati, lo scorso anno, i verbali della commissione esaminatrice per diffuse irregolarità, i candidati hanno potuto ripetere gli esami solo negli ultimi mesi, dopo che è stata nominata una nuova commissione. Il concorso sbloccato si è appena concluso e ieri sono stati pubblicati i nominativi dei vincitori. «Nel concorso abbiamo previsto due posti. Poi vediamo se sarà necessario scorrere la graduatoria», ha commentato la direttrice generale della Asl di Latina Silvia Cavalli, lasciando intendere che dei 25 posti a concorso due sono per le strutture aziendali pontine, gli altri per le altre Asl a cui era rivolta la procedura concorsuale in forma aggregata. Ai due nuovi cardiologi, dirigenti medici della Asl di Latina che a breve riceveranno l'incarico, si aggiungeranno presto altri cardiologi per il servizio di Emodinamica. Anche a loro è stata riservata la sorpresa di dover ripetere le prove di selezione, a seguito delle numerose irregolarità riscontrate nei verbali della commissione esaminatrice e per questo annullati dalla manager Cavalli. In questo caso il concorso, sempre in forma aggregata ma con le Asl Roma 1, Roma 3 e il policlinico Tor Vergata, era per 14 posti. «La procedura nuova è in fase di espletamento», ha dichiarato ieri la direttrice generale della Asl di Latina.

Per fronteggiare la cronica carenza di personale, la Asl di Latina ha indetto diverse procedure concorsuali e in attesa del loro espletamento si corre ai ripari con ogni tipo di iniziativa. E' in fase di gara la copertura dei turni di pronto soccorso degli ospedali di Terracina e Fondi. Il servizio sarà garantito da un operatore economico con medici a gettone. E' di ieri l'ultimo avviso per dotare di personale infermieristico i servizi di Patologia clinica e Simt (Servizio di immunoematologia e medicina trasfusionale). Le manifestazioni di interesse potranno essere espresse entro e non oltre il prossimo 5 dicembre. L'avviso per ora è rivolto agli infermieri interni alla Asl di Latina con un'anzianità di almeno 10 anni. Intanto, sempre ieri, è stata pubblicata la delibera della direttrice Cavalli per la stabilizzazione di 14 dipendenti precari ai sensi dell'articolo 20 della legge Madia. Una buona notizia per due dirigenti medici, un diabetologo e un chirurgo, sei educatori professionali e sei operatori socio sanitari. Sono 200 in tutto i dipendenti della Asl di Latina da stabilizzare, la metà dei quali assunti con contratti a termine per l'emergenza Covid.
Rita Cammarone
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA