Carenza di personale, la Asl di Latina recluta otto cardiologi e un otorino dopo l'annullamento dei concorsi

Carenza di personale, la Asl di Latina recluta otto cardiologi e un otorino dopo l'annullamento dei concorsi
di Rita Cammarone
3 Minuti di Lettura
Martedì 25 Gennaio 2022, 05:02 - Ultimo aggiornamento: 13:25

E' di otto cardiologi e un otorino il nuovo reclutamento della Asl di Latina per soddisfare il fabbisogno di personale a garanzia dei livelli essenziali di assistenza e di sicurezza per i pazienti e lavoratori. Con due distinte deliberazioni, il direttore generale Silvia Cavalli ha recentemente dato il via libera a contratti full time, a tempo determinato per la durata di un anno, relativi all'assunzione di nove professionisti che avevano risposto a precedenti manifestazioni di interesse, risultando idonei. Si tratta di un investimento che supera il mezzo milione di euro, a fronte del fabbisogno aziendale calcolato alla luce dei criteri fissati dalla Regione Lazio e valutato in base alle esigenze derivanti dal diffondersi dell'emergenza Covid.

Nella prima deliberazione, che prevede l'assunzione di cinque cardiologi presso le strutture afferenti al Dea di I livello e di altri tre per le strutture afferenti del Dea di II livello, viene sottolineato che la procedura concorsuale ordinaria, in forma aggregata, per il reclutamento di 39 medici per il profilo di dirigente medico in Cardiologia ed Emodinamica è stata annullata il 15 dicembre scorso a seguito di atti ritenuti illegittimi, posti in essere dalla commissione esaminatrice. Con la nuova deliberazione, la manager Cavalli ha preso atto delle graduatorie finali di merito del 4 gennaio scorso relative sia ai medici specializzandi che ai medici in quiescenza. Su nove idonei, si procederà a otto assunzioni.

Per quanto riguarda l'assunzione per la disciplina di Ortorinolaringoiatria - anche in questo caso la procedura concorsuale ordinaria è stata annullata a dicembre si procede ad assunzione a tempo determinato per fronteggiare la sostituzione di un dirigente medico in servizio presso le sedi di Formia e Gaeta, collocato in aspettativa non retribuita. La prima ad accettare l'incarico è stata la dottoressa Lucrezia Roselli, undicesima nella graduatoria stilata a seguito di manifestazione di interesse.

Sempre al fine di garantire i livelli essenziali di assistenza, la direttrice Cavalli ha recentemente disposto di indire un avviso pubblico, per titoli e colloquio, per il reclutamento a tempo determinato di un oncologo, stante il rischio di non poter assicurare la continuità dei servizi erogati, il carico di lavoro e in considerazione della carenza di una unità prevista in organico, come segnalato alla vigilia di Natale scorso dal direttore Enzo Maria Veltri della Uoc Oncologia Medica. Nominata, infine, la commissione esaminatrice per il bando del 5 gennaio scorso, relativo alla manifestazione di interesse pluridisciplinare da conferire a vari specialisti per le esigenze della Asl nella gestione dell'emergenza Covid. La commissione, presieduta dal dottor Giuseppe Campagna (componenti Miriam Lichtner e Frida Leonetti, segretario Michele Saggese) avrà carattere permanente e svolgerà le attività di valutazione dopo la chiusura di ciascun segmento di scadenza, stante l'urgenza determinata dall'acuirsi della pandemia Covid che, come si legge nella relativa deliberazione della direttrice Cavalli, rende necessario utilizzare procedure celeri per il reclutamento di personale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA