Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Carabinieri in campo per Ferragosto: a Latina raffica di controlli, sanzioni e sequestri

Carabinieri in campo per Ferragosto: a Latina raffica di controlli, sanzioni e sequestri
di Laura Pesino
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 17 Agosto 2022, 17:11

Denunce, ispezioni, posti di blocco lungo le strade. I controlli intensificati nel fine settimana di Ferragosto, predisposti dal comando provinciale di Latina dei carabinieri in linea con quanto stabilito dall'ultimo comitato per l'ordine e la sicurezza, hanno visto impegnate 195 pattuglie e 395 militari sia in uniforme che in abiti civili, in servizio nelle tre compagnie della provincia e presso il reparto territoriale di Aprilia. Da nord a sud, isole comprese, il territorio è stato passato al setaccio, concentrando l'attenzione in particolare sulla circolazione stradale e sull'assunzione di sostanze alcoliche e stupefacenti da parte degli automobilisti. Ma i carabinieri hanno garantito la sicurezza anche nei centri urbani, nelle zone residenziali semi deserte per le vacanze e nelle località della costa prese invece d'assalto dai turisti, nei locali della movida, sulle spiagge e in mare. I servizi hanno dunque riguardato la prevenzione e la repressione dei fenomeni legati allo spaccio di droga e le verifiche del rispetto delle ordinanze sindacali, delle normative sanitarie e del lavoro. Il bilancio è di 775 veicoli fermati, 23 natanti e mille persone controllate. Le contravvenzioni totali sono state 135, mentre sono state cinque le patenti ritirate, di cui quattro per guida in stato di ebbrezza. Nell'ambito del servizio tre persone sono state denunciate per spaccio di droga, con il conseguente sequestro di alcune dosi pronte per la vendita, e una per furto di un'auto. Al lavoro anche il Nas e l'Ispettorato del lavoro dei carabinieri.

Questi ultimi in particolare hanno ispezionato un noto ristorante del capoluogo dove hanno riscontrato violazioni e irregolarità nella posizione dei lavoratori in servizio. A carico del titolare dell'esercizio sono state elevate contravvenzioni per 17mila euro complessivi e l'attività è stata temporaneamente sospesa. Sempre a Latina è stato poi multato il titolare di un minimarket che, senza autorizzazione, aveva installato un impianto di videosorveglianza.

A Scauri i carabinieri, intervenuti dopo la segnalazione di una rissa sul lungomare, hanno denunciato uno dei due contendenti, armato di un bastone telescopico a molla. A Gaeta sono stati denunciati tre titolari di attività di noleggio di attrezzature da spiaggia, sorpresi mentre sistemavano ombrelloni su un tratto di spiaggia libera in località Sant'Agostino, senza nessuna richiesta da parte dei bagnanti.

Laura Pesino
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA