Benacquista Latina, derby decisivo per la Supercoppa

Benacquista Latina, derby decisivo per la Supercoppa
di Stefano Urgera
3 Minuti di Lettura
Sabato 18 Settembre 2021, 05:01 - Ultimo aggiornamento: 15:30

Si chiude domani sera, con la sfida tra Benacquista Latina e Stella Azzurra Roma (Palabianchini, ore 18.30), la fase a gironi della Supercoppa di A2 del basket maschile. La situazione nella poule Arancione, quella che i pontini condividono con le capitoline Eurobasket e Stella e con i campani di Scafati, è identica alle altre sei su scala nazionale.
In un sistema dove passano alle final-eight le prime dei 7 raggruppamenti più la miglior seconda, nessuno è già qualificato. In ogni girone c'è una squadra imbattuta, due con una vittoria e una sconfitta a testa e una a quota zero.


Nello specifico, il gruppo Orange è guidato da Scafati con 4 punti, Eurobasket e Latina inseguono a quota 2, mentre la Stella è ancora a secco. I pontini hanno vinto (75-69) con l'Eurobasket, perdendo poi in casa (67-82) contro Scafati. Se i campani batteranno l'Eurobasket, la Benacquista vincendo domani arriverebbe seconda; in caso di sconfitta di Scafati, Latina non potrebbe comunque mai arrivare prima in virtù del -9 di differenza canestri nei due confronti diretti. L'Eurobasket (si gioca a Roma) per arrivare prima dovrà vincere con 11 o più punti di margine, altrimenti sarà Scafati a staccare il biglietto per le Final Eight in cartello a Lignano Sabbiadoro dal 24 al 26 settembre. La Benacquista coltiva solo una minima speranza di passare come miglior seconda, ma servirà un miracolo: negli altri 7 gironi, tra le papabili seconde, solo Mantova (girone Verde) e Ravenna (Rosso) hanno un quoziente canestri peggiore dei pontini. Latina dovrà vincere con uno scarto di una ventina di punti per candidarsi, ma tutto dipenderà dalle rivali.


TEGOLA
Intanto sul capo dei quintetto pontino s'abbatte la prima tegola della stagione. Il regista lituano Paulius Dambrauskas, in seguito a un infortunio alla caviglia, dovrà state a riposo almeno per 3 settimane. Poco male per la sfida di domani, assenza pesante in chiave campionato, perché le prime due durissime gare con Verona e Cento sono a rischio: «Dambrauskas è un giocatore d'esperienza, ci dà equilibrio - sottolinea il coach dei pontini, Franco Gramenzi - s'è visto nella gara con l'Eurobasket: nei momenti di nostra difficoltà ha preso lui l'iniziativa togliendo la squadra dai pasticci. Queste gare di Supercoppa dovevano servire per testare il gruppo al completo, invece non sarà così». Contro la Stella Azzurra, già eliminata, si prospetta un'altra partita molto fisica: «Una squadra che ha giovani nel roster, ma anche cestisti navigati - sottolinea Gramenzi - i trentenni Rullo e Raspino sono ben rodati a questi livelli così come gli stranieri, la guardia Jackson e il lungo Marcius. Ai miei giocatori chiederò di fare un passo avanti rispetto alle precedenti prestazioni: serve più continuità nell'arco dei 40 minuti, più attenzione nella gestione dei palloni, precisione in attacco e abnegazione in fase difensiva».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA