Benacquista da adesso in poi vietato distrarsi

Benacquista da adesso in poi vietato distrarsi
2 Minuti di Lettura
Sabato 16 Ottobre 2021, 05:00

BASKET, SERIE A2
Terminato il rodaggio nelle prime due giornate di campionato, per la Benacquista Latina è arrivato già il momento di fare sul serio. La sfida casalinga in cartello domani pomeriggio (Palabianchini, ore 18) contro l'Umana San Giobbe di Chiusi apre un trittico di gare abbordabili per i pontini: dopo il match contro i toscani, faranno visita alla Tramec Cento e poi, il 31 ottobre, riceveranno l'Eurobasket Roma, nel primo derby laziale di campionato.
RITMO SINCOPATO
Nella due gare giocate finora, una vinta con Verona e l'altra persa a Ravenna, la Benacquista ha alternato momenti di ottima pallacanestro, a periodi di rottura prolungata: «Siamo partiti bene con la vittoria su Verona - sottolinea il pivot Davide Bozzetto, uno dei volti nuovi della stagione in corso - a Ravenna invece, in alcuni frangenti, si sono viste delle mancanze. Durante questa settimana, però, non ci siamo certo risparmiati, svolgendo un grande lavoro durante gli allenamenti: siamo pronti a lottare per riprenderci dal passo falso di domenica scorsa». I rivali di turno sono una delle sorprese d'inizio campionato, ancora imbattuti grazie a due netti successi, entrambi con 13 punti di margine: 65-78 a Ferrara e 84-71 in casa con San Severo.
TRIO DI EX
I toscani hanno nel quintetto base due cestisti che due stagioni fa erano in forza alla Benacquista, il pivot Andrea Ancellotti e il bomber Bernardo Musso, mentre dalla panchina è pronto a subentrare Nicola Mei, altro tiratore scelto, alla corte del coach latinense Franco Gramenzi sette anni fa, al suo primo anno con i nerazzurri: «Chiusi? Una neopromossa, che ha però già dimostrato il proprio valore - rimarca Bozzetto - ha un roster con la giusta chimica tra giocatori esperti e giovani promettenti. I due stranieri sono sicuramente fuori categoria, in particolare l'ala Jeremiah Wilson, che ha firmato 49 punti e 22 rimbalzi nelle prime due gare: si prospetta una gara molto dura, soprattutto sotto i tabelloni. Loro arriveranno a Latina carichi d'entusiasmo: noi dovremo essere bravi a reggere l'impatto della loro spinta iniziale, per adattare la partita ai nostri ritmi di gioco. Spero che i nostri tifosi intervengano numerosi al palazzetto: dovranno aspettarsi una gara tosta da parte nostra. Il loro calore ci darà una mano e noi cercheremo in tutti i modi di renderli orgogliosi di questa squadra». Latina dovrà fare a meno del play lituano Paulius Dambrauskas, in ripresa dopo l'infortunio al piede subito un mese fa, ma tenuto ancora a riposo precauzionale.
Stefano Urgera
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA