Al teatro Fiamme Gialle di Sabaudia l'omaggio agli atleti campioni olimpici di Tokyo 2020

Al teatro Fiamme Gialle di Sabaudia l'omaggio agli atleti campioni olimpici di Tokyo 2020
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 24 Novembre 2021, 05:00

L'EVENTO
Una festa dello sport e un riconoscimento importante per la canoa e il canottaggio della Guardia di Finanza. Ieri mattina, presso il Teatro Fiamme Gialle, si è svolta la cerimonia di premiazione degli atleti che hanno partecipato alla XXXII edizione dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 e hanno conquistato una medaglia. Protagonista dell'evento la medaglia d'oro olimpica nel doppio pesi leggeri femminile, Valentina Rodini. Festeggiatissimi anche Matteo Lodo e Giuseppe Vicino, medaglie di bronzo nel quattro senza senior, i finalisti del quattro di coppia senior Giacomo Gentili, Andrea Panizza, Luca Rambaldi e Simone Venier, i componenti della spedizione azzurra del canottaggio Luca Chiumento e Clara Guerra, e della canoa Samuele Burgo e Luca Beccaro. Tra i premiati spicca la presenza del Direttore Tecnico della Nazionale Italiana di canottaggio Francesco Cattaneo, allenatore della nazionale olimpica. In collegamento dagli States, dove sta studiando presso l'Ohio State University, Alessandra Montesano. A fare gli onori di casa il comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza, il generale Flavio Aniello che ha voluto ricordare il finanziere Filippo Mondelli, prematuramente scomparso. Presenti alla cerimonia il prefetto di Latina, Maurizio Falco; il presidente della Provincia, Domenico Vulcano; i sindaci di Sabaudia, Fondi e Maenza e una rappresentanza del sindaco di Priverno, il Questore di Latina, Michele Spina; il presidente della Federazione Italiana Canottaggio, Giuseppe Abbagnale, il presidente della Federazione Italiani Canoa Kayak Luciano Bonfiglio e le massime autorità militari della provincia. In sala anche il pluri medagliato olimpico e bronzo a Tokyo 2020 in quattro senza, il poliziotto Marco Di Costanzo. «Lo sport è la disciplina più bella dell'anima, perché capace di unire le persone ha sottolineato il Prefetto di Latina, Maurizio Falco - È sinonimo di meritocrazia perché dà il giusto a chi merita e dà la possibilità a chi arriva secondo di gioire per la vittoria altrui con ammirabile lealtà. Veniamo da un brutto periodo che gli italiani hanno superato con successo. Siamo stati capaci di ottenere risultati straordinari in ogni sport perché siamo un Paese che non molla mai». «Se sono riuscita a vincere l'oro alle Olimpiadi è anche grazie alle Fiamme Gialle che hanno creduto in me e mi hanno supportato sotto ogni aspetto ha ribadito la campionessa olimpica Valentina Rodini - Ricevere un riconoscimento da loro mi rende orgogliosa e mi sprona a dare ancora di più». «Da bambino sognavo momenti come questi guardando i campioni che hanno fatto la storia delle Fiamme Gialle e dello sport italiano ha aggiunto il terracinese Matteo Lodo - Meno di tre anni dalle prossime Olimpiadi che saranno, se tutto andrà bene, la mia terza partecipazione olimpica dove cercheremo ancora una volta di essere protagonisti».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA