Ermal Meta: «Farò altri due dischi, ma ora canto da solo»

di Marco Molendini
La meta di Ermal è ancora lontana, nel senso che l’albanese di Puglia, diventato star nelle ultime due edizioni di Sanremo, non avverte affatto il sapore dolce dell’appagamento. «Ho già pronti due dischi» confessa alla vigilia di un altro ritorno, quello sul palco del Concertone dei sindacati. L’anno scorso planava sulla folla spinto dall’onda di una canzone forte come Vietato morire, stavolta è spinto dal successo di un altro pezzo ad alto contenuto drammatico, Non mi avete fatto...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 1 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 07-05-2018 16:30

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-05-02 12:57:08
"La meta di Ermal".... AAAAARGH! Freddura da fine battutista....
1
  • 30
QUICKMAP