Da chef a direttore delle Poste a Ventotene assunto per amore

Da chef a direttore delle Poste a Ventotene assunto per amore
di Marco Cusumano
3 Minuti di Lettura
Giovedì 7 Aprile 2022, 10:27 - Ultimo aggiornamento: 10 Aprile, 21:16

Ha rinunciato alla promettente carriera da chef per andare a lavorare a Ventotene, 12 mesi all'anno, come direttore dell'ufficio postale dell'isola. Una scelta di stabilità ma soprattutto di amore, perché sulla meravigliosa isola pontina vive anche la sua fidanzata, Giusy.
Francesco Sorvillo, 29 anni, racconta sorridendo la sua storia: «Mi sono diplomato all'istituto Alberghiero di Formia e ho iniziato subito a lavorare nei locali come cuoco. A Ventotene, nella prima estate di lavoro, ho conosciuto Giusy e ci siamo fidanzati circa otto anni fa».


Un amore che ha sempre fatto i conti con le distanze visto che la ragazza di Ventotene studia Biologia a Bologna. «Pur essendo giovane - racconta Francesco - nella mia vita ho fatto tante esperienze, anche all'estero come chef. Poi ho sentito il bisogno di trovare un po' di stabilità, anche per potermi godere meglio la relazione con la mia compagna. Così ho deciso di provare a entrare in Poste Italiane sostenendo il concorso in piena pandemia. Sono stato assunto nel maggio 2021 con un contratto a tempo indeterminato part-time e ora ho ottenuto il full-time accettando l'incarico di direttore a Ventotene. Inizialmente ero applicato nell'ufficio di Minturno come operatore di sportello e ora sono qui sull'isola, da solo, perché non ci sono altri dipendenti. Ma è un'esperienza che ho sempre desiderato e posso dire che a Ventotene sto crescendo molto sia professionalmente che umanamente, consolidando un bel rapporto con gli abitanti, specialmente nei mesi invernali quando la popolazione si riduce ai soli residenti, poco più di un centinaio. In estate, con i turisti, arriviamo anche a 3.500 persone».

Dunque, un po' come nel mestiere di chef, anche come direttore di un ufficio postale Francesco lavorerà più in estate. «Sicuramente sì - sorride - anche se i turisti non vengono spesso alle Poste, diciamo che molti arrivano per acquistare i francobolli per inviare le care vecchie cartoline che stanno tornando di moda... Professionalmente parlando devo dire che imparo giorno per giorno, perché il nostro è un lavoro in cui i servizi e i prodotti si aggiornano continuamente e quando sei solo e non hai più il direttore oppure il collega più anziano che ha la soluzione, devi mettere in atto tutte le tue conoscenze e se non riesci chiami i colleghi in filiale che sono sempre molto disponibili. Trovo tutto questo molto stimolante».

Conosciuto da tutti, sull'isola, come il giovane cuoco del ristorante L'Aragosta, oggi Francesco è il nuovo direttore dell'ufficio postale, uno dei quattro dipendenti che Poste Italiane ha promosso da part-time a full-time nella provincia di Latina. Nel 2021 sono state invece 14 le nuove assunzioni che hanno potenziato i 6 centri di recapito e distribuzione della corrispondenza e dei pacchi presenti sul territorio pontino. Inoltre, entro la fine del mese, sarà formalizzata una ulteriore assunzione nel settore recapito.

Marco Cusumano
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA