Marco Baldini si confessa: «Non gioco più cerco lavoro»

Lunedì 17 Novembre 2014
IL PERSONAGGIO
«Non sono ricaduto nel gioco d'azzardo. Questa volta il gioco non c'entra». Intervistato da Paola Perego a Domenica in su Rai1, Marco Baldini chiede di chiarire sulle notizie uscite negli ultimi giorni dopo la sua separazione lavorativa da Fiorello. «Non sono una vittima, non rischio la vita, è una questione di dignità». Mentre spiega di vergognarsi «moltissimo» di quello che ha fatto e lancia un appello: «Chiedo solo lavoro, un'opportunità, so fare tante cose, in vita mia ho fatto tanti mestieri». In un lungo sfogo lo showman ribadisce che l'attuale forte difficoltà non è frutto di una ricaduta nel gioco compulsivo, bensì «di una crisi che non è stata mai sanata». Debiti, insomma, di cui non vuole svelare l'entità («Ho letto 4 milioni di euro, per carità, è molto, molto meno») ma che ancora pesano e condizionano pesantemente la sua vita, al punto che si sveglia ogni giorno alle 5, «perché fino alle 7 non ricevo telefonate, non ho l'assillo e mi sembra di vivere una vita normale». «Ma io non sono una vittima - ripete - le vittime semmai sono quelli che mi hanno prestato i soldi e che non sono da demonizzare».
Ma allora, gli chiede Paola Perego, perché lasciare il lavoro con Fiorello? «Perché non riuscivo più a far bene il mio lavoro e poi l'atmosfera era talmente calda che qualcuno poteva anche venire a fare una piazzata. Ho preferito fare uno stop, meglio non mettere a rischio le persone che lavorano con me». Jeans scuri, maglione nero e codino, Baldini sorride con malcelato imbarazzo e racconta di aver fatto soffrire molte persone, dalla moglie Stefania («la cosa che più mi addolora») a «tanti amici che hanno avuto fiducia e che io non ho ripagato»).

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Gli straordinari delle maestre con gli stracci per pulire l’aula

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma