Attacco hacker, stop a esami e visite

Attacco hacker, stop a esami e visite
1 Minuto di Lettura
Martedì 3 Agosto 2021, 05:01

PRIVERNO
Sorpresa ed incredulità a Priverno presso la Cittadella della salute da pochi giorni inaugurata dall'assessore regionale Alessio D'Amato e dalla direttrice generale dell'Asl, Silvia Cavalli, privata ieri del servizio sanitario giornaliero per l'attacco hacker a tutto il sistema informatico regionale. Come succedeva già al Regina Elena di Priverno, di prima mattina sono stati molti gli utenti e i pazienti arrivati anche da fuori comune, nella moderna struttura del padiglione C, alla Cittadella della salute di via Madonna delle Grazie, completata a tempo di record, per consentire oltre alle visite specialistiche, anche il prelievo del sangue per gli esami clinici all'utenza del bacino lepino - valle dell'Amaseno. E' di ieri dunque lo stop a tutto il servizio sanitario dei padiglioni ad eccezione del servizio Pat (ex Punto di primo intervento). A sbarrare il passo agli utenti è stato uno dei vigilantes di servizio che ha rimandato tutti indietro dando l'appuntamento ad oggi, sperando che il sistema informatico regionale possa essere ripristinato al più presto. Intanto, non pochi utenti dovendo per ragioni di tempo provvedere a consegnare quanto prima gli esami clinici al proprio medico specialista, si sono poi recati presso i laboratori privati.
Sandro Paglia
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA