Marius Alin Marinica: domiciliari confermati. Perizia sulla velocità delle auto e sul cellulare dell'elettricista

Mercoledì 17 Luglio 2019
Marius Alin Marinica

VENEZIA - Marius Alin Marinica è comparso questa mattina di fronte al gip Massimo Vicinanza per l'interrogatorio di convalida, dopo il provvedimento di fermo eseguito domenica dalla Procura, che gli contesta i reati di omicidio stradale plurimo e fuga.

LA SUPERTESTIMONE «Guidava come un folle, sono viva per 6 minuti»

CONVALIDATI I DOMICILIARI
l giudice per le indagini preliminari di Venezia, Massimo Vicinanza, ha confermato i domiciliari per Marius Alin Marinica. In aula, assistito dall'avvocato Rodolfo Marigonda, ha ribadito la sua versione dei fatti. "Non mi sono accorto della gravità dell'impatto, ho sentito solo un botto e pensavo fosse lo specchietto. Mi sono accorto di quanto successo solo la mattina dopo, quando sono arrivati i carabinieri". 

PERIZIA SULLA VELOCITÀ
Il pm ha disposto la perizia per verificare la velocità alla quale procedevano le sue auto coinvolte nell'incidente, quella dei ragazzi e quella dell'investitore.

CONTROLLARE ANCHE IL CELLULARE DI MARINICA
Intanto questa mattina il pm Giovanni Gasparini ha disposto gli accertamenti tecnico-dinamici sull'incidente, compreso il controllo del cellulare di Marinica, per capire se, ad esempio, al momento dello scontro, lo stesse usando o abbia inviato emssaggi o usato i social dopo lo schianto.

L'INCIDENTE
Nella notte tra sabato e domenica scorsi, il ventisettenne di nazionalità romena, residente da anni a Musile, elettricista per l'azienda di un connazionale, si trovava al volante della Volkswagen Golf che, rientrando da un sorpasso, ha urtato la Ford Fiesta con a bordo cinque ventiduenni di Musile, facendola finire fuori strade e provocando la morte di quattro di loro. L'indagato, assitito dall'avvocato Rodolfo Marigonda, si trova agli arresti domiciliari, misura cautelare che gli è stata concessa dal pm Giovanni Gasparini alla luce della collaborazione offerta agli investigatori per ricostruire il grave incidente stradale, avvenuto lungo via Pesarona, a Ca' Nani di Jesolo.

Ultimo aggiornamento: 20:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma